Informazioni su Kazeatari

Forzato della scienza, aspirante traduttore, appassionato di Giappone e pazzo per il Giapponese, viaggiatore per passione coltiva sogni da fotografo e scrittore. E poi?! - direte voi. Be', ovvio: "Fisico, filosofo eccellente. Musico, spadaccino, rimatore, del ciel viaggiatore, amante, non per sé, molto eloquente" ...nonché appassionato di Rostand e del suo Cyrano.

Ore Giapponesi

Non mi riferisco allo splendido libro di Fosco Maraini, Ore giapponesi, che comunque vi consiglio, mi riferisco banalmente all’orario espresso in giapponese, perché è di questo che parleremo oggi. Banale! – penserà qualcuno, ma si sbaglierebbe, vedremo anche due o tre espressioni che ben più di rado vengono insegnate sui testi, ma sono molto utili nel linguaggio quotidiano!

Invece il modo di esprimere l’ora, quasi banale, si trova un po’ ovunque, per l’appunto, e tuttavia partiremo proprio da lì (capirete che è inevitabile se si vuole fare un bel discorso completo sull’argomento).

Partiamo dal “formato“. Se passate sopra la data con il mouse, inoltre, vi comparirà l’ora della pubblicazione, in questo formato: hhmmss秒 , così come vedete qui sotto.

formato orarioA proposito, se voleste inserire la data e l’ora nel vostro blog su wordpress basta che sotto le “impostazioni generali” del blog scriviate Y年n月j日 e H時i分s秒 lì dove vi permette di inserire i formati personalizzati per data e orario.

Ok, nell’immagine vediamo 9時30分09秒 …ma come si legge?!

L’ora, 9時 , si legge “kuji”, come accennato nel precedente articolo sul tempo, dal titolo Che giorno é? Che anno è?. Ah, se anche l’avete già letto, tenete presente che vi ho aggiunto una parte sull’era Heisei e su come calcolare in che anno dell’era Heisei siamo (la data così scritta è molto più usata di quanto immaginiate).

D’accordo – direte voi - ma di “ku-ji”, ce lo avevi già detto. Cosa ci puoi dire di nuovo?

Molte più cose di quante ne possiate immaginare… ma andiamo con ordine.

Continua a leggere

Il Giappone e i premi igNobel (2)

Il premio IgNobel, gioco di parole tra Nobel e ignobile (eng: ignoble), nasce per “premiare quei risultati scientifici che dapprima fanno ridere le persone e poi le fanno pensare”.
Il Giappone dunque non dovrebbe rammaricarsi per aver vinto per la 5a volta consecutiva almeno uno dei 10 premi assegnati ogni anno…

O perlomeno questo è quel che vi dicevo nell’articolo Il Giappone e i premi IgNobel, ora bisogna correggersi perché il Giappone ha vinto ancora… e siamo all’8a volta consecutiva!

Questa volta la grande scoperta è di quelle che non si dimenticano facilmente. Continua a leggere

Stranezze giapponesi (27) – Kimono-bike

img_1945Se siete stati in Giappone, o se avete visto qualche video in proposito, dovreste sapere che una donna in kimono (un abito tradizionale giapponese) si muove a piccoli passettini. È visto anche come un vezzo, un comportamento particolarmente femminile, ma è inevitabile perché il kimono avvolge le gambe abbastanza fermamente, permettendo per l’appunto solo un passo molto più breve del normale.

Come sarebbe mai possibile, dunque, per chi veste il kimono, andare in bicicletta?

Continua a leggere

Che giorno è? Che anno è?

♪♪ Questo è il tempo ♪ di vivere con teeeee! ♪♪♬♪

Ma non siamo qui per parlare di Battisti. Come da titolo oggi, parleremo di date: anni, mesi, giorni… giapponesi ovviamente. A proposito, mai visto l’altro mio blog, Giorni Giapponesi?

geemu wa ichinichi ichijikanHo deciso di realizzare una serie di post (l’ho già fatto in effetti, ma non vi butto tutto lì in una volta!) sul tempo. Da qui una serie di idee per i titoli che oscillano tra il banale de “il tempo vola” e il bislacco (Battisti è bislacco? Decidete voi). L’immagine di oggi è dunque quella che vedete qui sopra: ゲームは一日一時間 geemu wa ichinichi ichijikan, che tradotto sarebbe “i videogame, un’ora (sola) al giorno”. Questo perché forse il tempo non vola, ma non per questo è il caso di scaraventarlo nel cess- Ma sto divagando! Veniamo a noi e al tema di oggi!

Se guardate subito sotto il titolo di un post nell’homepage degli articoli (o sopra il titolo, nella pagina di qualunque post), trovate una scritta come questa:

Il “formato” con cui le date sono scritte in giapponese è proprio quello che vedete qui sopra: anno – mese – giorno. Insomma, l’esatto opposto del nostro!

Immagino però che vogliate qualche dettaglio in più…

Continua a leggere

日本語学校 2 – Le migliori scuole di Giapponese in Giappone

nihongo gakkouQualche giorno fa ho parlato delle Nihongo gakkou, le scuole di Giapponese in Giappone. Non mi è piaciuto non aver potuto dare a Giulia una risposta precisa su quali siano le migliori scuole di giapponese in Giappone.

Ora, come potete immaginare non esistono siti in Italiano che si occupino di valutare le scuole di giapponese in modo serio… Così io ho cercato qualcosa in inglese e nel contempo ho chiesto a mia moglie di cercare in cinese (per i cinesi imparare il giapponese in Giappone per poi restare a studiare e/o lavorare in Giappone non ha nulla a che fare con il salto nel buio che è per noi occidentali, è un modo come un altro di proseguire i propri studi o migliorare il proprio curriculum).

Cosa abbiamo dunque scoperto in alcune ore di intense ricerche?

Continua a leggere

Leggere materiale in originale

Da una domanda di nigosH:

mi piacerebbe sapere dove si può reperire online materiale di lettura di livello medio basso, ideale sarebbe fumetti ma qualsiasi cosa va bene.

Come fare a trovare materiale in originale?

Possibilmente semplice e/o in livello graduati, per l’apprendimento, giusto? O magari preferite fumetti? Oppure siete ormai ferrati e volete cimentarvi con la letteratura. Sicuramente ci sono vari modi, ma potreste non esserne a conoscenza o evitarli perché “illegali” (in effetti siamo in una zona grigia, ma lasciamo perdere).

A prescindere dalle sfumature, di gusti e esigenze, questa è una domanda che ci siamo posti tutti (o almeno i più, suppongo). Cosa si può usare che sia legale E gratuito?

Continua a leggere

日本語学校 – Scuole di Giapponese in Giappone

Da una domanda di Giulia

mi sto per laureare in Lingue Europee ed Orientali, mi sapresti consigliare un buon college in Giappone che non sia necessariamente a Tokyō (ma nemmeno in una città ghetto ahah) e che non costi una barca di soldi? Vorrei partire dopo la laurea (triennale) ad Aprile 2015, e stare 3 mesi, per conseguire un certificato JLPT. Ho guardato in giro e mi sono imbattuta nella ARC Academy, che ne pensi tu? Mi sapresti dare qualche informazione in più relativa ad altri organizzatori di queste “vacanze studio”?

Allora, “college” equivale alla nostra università, o meglio alla laurea triennale. In Giappone si parla di 大学 daigaku ed equivale appunto al college (un po’ particolare a dire il vero) o all’undergraduate course di una University americana. Per completezza aggiungo che andare a una “Graduate school” (di una University americana) o ad una 大学院 daigakuin giapponese significa frequentare una magistrale.

Ciò a cui ti riferisci è invece una 日本語学校 nihongo gakkou, o almeno immagino poiché citi l’Arc Academy (che era poi la mia scuola mentre ero in Giappone),

Non mi sento di raccomandartela, ma il problema non è la scuola… e nemmeno tu, per carità! Il fatto è che, credo, si tende a fraintendere il vero scopo di queste scuole; ma andiamo con ordine.

Continua a leggere

Vacanza non-vacanza

Il sito si prende una breve vacanza. Ho parecchio per le mani: questa settimana sarà davvero intensa, mentre settimana scorsa ho fatto un viaggio a Roma con mia moglie (gli articoli sono usciti perché programmati). Dovete quindi scusarmi, ma non ci saranno nuovi articoli per una decina di giorni.

Ora che sono tornato proverò ovviamente a rispondere – poco a poco – ai commenti arretrati, se però notate un ritardo nelle risposte, sapete il perché.