Capire i Kanji, il nuovo modo di imparare i kanji

È disponibile su Amazon Capire i kanji, la loro origine e il loro uso, il mio nuovo libro. È sia un corso di kanji che un piccolo dizionario, adatto a principianti e non! È un libro per chiunque voglia capire, non solo memorizzare, i kanji …e più in generale per chiunque ama i caratteri giapponesi (e il Giappone) e ha deciso di provare a capirli meglio.

So che vi ho fatto aspettare (un anno ci è voluto!) ma volevo fosse perfetto e spero davvero che vi piaccia e che lo troviate sia utile che affascinante (come i kanji stessi!)… Se è così, mi raccomando di lasciare una recensione su Amazon… Tra tutti quelli che lo faranno nei primi due mesi estrarremo 5 persone a cui regaleremo il nostro prossimo libro (già pronto!), 100 proverbi giapponesi! Come spiegherò più giù è un libro PER TUTTI, ma se pensate che non fa per voi, pazienza, vi chiedo però, se avete usato e apprezzato questo sito di condividere perlomeno la notizia della sua uscita… qualcun altro, non solo io, ve ne sarà sicuramente grato! ^_^

Ma entriamo nel cuore del discorso e vediamo alcuni aspetti del libro…

Continue reading Capire i Kanji, il nuovo modo di imparare i kanji

FAQ – Il metodo Heisig

heisig 00 covUna domanda che mi viene posta davvero spesso è cosa ne penso della famosa collana (sono tre volumi) dal titolo “Remembering the Kanji” (ricordare i kanji), spesso abbreviato in RtK. Qualcuno tra voi conoscerà il metodo suggerito in questi libri per la memorizzazione dei kanji grazie al nome dell’autore, James Heisig: spesso si parla infatti di “metodo Heisig” e lo si presenta come IL metodo definitivo per imparare i kanji.

James Heisig è un filosofo, che si è sempre occupato principalmente di storia delle religioni e ha vissuto a lungo in Giappone. Tra le sue tante pubblicazioni che nulla hanno a che fare con noi, esiste questo Remembering the kanji, che comprende il famigerato “metodo Heisig”… un metodo che NON è stato inventato da Heisig, sia chiaro, ma noi lo chiameremo così per comodità.

Continue reading FAQ – Il metodo Heisig