Strane pubblicità (progresso?) giapponesi – Elezioni a Tokyo

È notizia di oggi (nel momento in cui scrivo però^^) l’elezione della prima donna sindaco di Tokyo nella storia del Giappone (forza Hillary, ora tocca a te, non lasciarci in mano a quel pazzo).

Queste elezioni però passeranno alla storia anche per un altro motivo: finalmente qualcosa si è mosso sul fronte della scarsa partecipazione (per usare un eufemismo, perché sennò dovremmo parlare di totale apatia) de giapponesi alla vita politica.

Il governo ha preparato un video per portare i 18enni al voto, protagonisti(?) le due starlette, fidanzatini, Peko e Ryuucheru, ultimamente alla ribalta tra i giovani grazie al sapiente uso del kawaii e del gender bendering che i due sono in grado di portare avanti.

Il fatto è che il video risulta… uhm… di “portata storica”, a prescindere dalla presenza dei due… Allora, curiosi?

Continua a leggere

Video privato di una idol utilizzato in uno spot

Un video con protagonista una idol ed il suo ragazzo, un video evidentemente privato, è stato utilizzato per creare uno spot commerciale… Che sia stato fatto davvero senza il suo consenso? A voi la decisione… Ma cominciate col godervi lo spot! (*´艸`*)

Attenzione però, è decisamente vietato ai deboli di cuore! 😉

Per una spiegazione di questa strana pubblicità, invece, continuate a leggere…

Continua a leggere

Happy Fukushima

Oggi sono cinque anni esatti dal disastro. Così vi propongo la versione di Happy (Pharrell Williams) girata a Fukushima (che tra parentesi significa “isola di felicità”) su iniziativa di un’azienda locale di social media. La “campagna” non ha riguardato solo Fukushima, anzi, ma ha avuto un grosso successo nella zona interessata dal terremoto e dal disastro nucleare dell’11 Marzo 2011 (che, ricordiamolo, non è avvenuto a Fukushima, ma ad Okuma). Che sia disinformazione, incoscienza, una campagna turistica o autentico desiderio di rivalsa, se qualcuno lo pensa, e pare sia così, ha il sacrosanto diritto di dirlo.

Ma Fukushima è sicura?

Continua a leggere

Predire i terremoti

awajimajishinIl 13 Aprile, 33 persone sono rimaste ferite per via di un terremoto, 6.3 gradi di magnitudo. Tutto ciò è avvenuto sull’isola di Awaji, prefettura di Hyougo, anche se i giornali, quelli italiani se non altro, hanno parlato di un “terremoto a Kobe”, per cercare di ricordare un precedente terremoto, avvenuto a Kobe il 17 gennaio 1995, particolarmente distruttivo (7.2 di intensità, 6400 morti) e così generare un po’ di paura, falsa commiserazione o forse solo una perversa eccitazione alla sola idea d’una catastrofe e di migliaia di morti possibili.

Ad ogni modo, oltre a spaventare a morte i miei genitori che non sanno dove sia Kobe (è a 500 Km da dove sto), questo terremoto ha causato 33 feriti, di cui solo 9 gravi, in tutta la zona del Kinki (parliamo di 4-5 prefetture) e a conteggio parziale (18 feriti), solo uno, non grave, era di Kobe.

A parziale discolpa dei giornalisti – che, siamo onesti, di certo non lo sapevano – l’isola di Awaji è stata epicentro anche del famoso terremoto di Kobe (sebbene disti 20-30 Km).

Ad ogni modo, questo terremoto ci insegna due cose.

Continua a leggere

News – Stop ai test sugli animali

happy_bunny_rabbitLa 資生堂 Shiseido, fondata nel 1872, è una delle industrie di cosmetici più famose e antiche del mondo (nonché la quarta al mondo per dimensione). Il 28 febbraio ha annunciato che interromperà l’uso di animali come cavie nello sviluppo dei principi attivi dei cosmetici e di altri prodotti quasi-farmaceutici.

Era ora!
Finalmente si sono resi conto che i coniglietti non possono diventare più carini di così!

Continua a leggere

Due eventi a Roma

immagine tratta da giapponizzati.com

Grazie a Diegosauro, che ha appena scritto nella pagina “Chat!” questo messaggio…

Ciao a tutti, finalmente ho la notizia precisa:
il mercatino della scuola giapponese di Roma si svolgerà il 14 ottobre (domenica) dalle ore 11 alle ore 15.
Il luogo è in via di casetta mattei 104.
Per chi può ci vada perché ci sono tantissime cose belle da vedere e comprare e si mangia veramente di tutto, c’è anche una lotteria con tantissimi premi………
peccato per chi è fuori, troppo lontano per venire, sarebbe sta un’ottima occasione per vederci!

…sappiamo che ci sarà questo mercatino alla scuola giapponese.

Ma non è tutto! Continua a leggere

Prossima mostra all’Istituto giapponese di cultura a Roma

Ribloggo da Traduzioni&Giappone, il blog di Daniela

Con il post di oggi approfitto per comunicare la prossima mostra che si terrà all’Istituto a partire dal 20 settembre, l’ultima sul ciclo dedicato al Tohoku e al terremoto dell’11 marzo.

Kamaishi box
(C) Kazuhiro Namba, Haryu Wood Studio, and Urabe Laboratory

COME HANNO RISPOSTO
GLI ARCHITETTI
NELL’IMMEDIATO POST “11 MARZO”?
IL GRANDE TERREMOTO DEL GIAPPONE ORIENTALE

mostra a cura di Taro Igarashi
(Università del Tohoku)
20 settembre – 24 ottobre 2012
orari mostra: lun-ven 9-12.30/13.30-18.30 merc fino alle 17.30
sab 9.30-13 (22/9 chiuso)

Per la presentazione della mostra continua a leggere l’articolo su Traduzioni e Giappone