Da dove vengono i kanji?

Da dove vengono i kanji e come sono arrivati fino a noi? Come sono cambiati nel tempo e come sono stati utilizzati nella lingua giapponese nonostante fossero parte della lingua cinese?

A queste ed altre domande trovate risposta nella pagina sull’Etimologia dei kanji.

Alcuni articoli tra quelli linkati sono davvero imperdibili. In particolare la rubrica Horror Kanji…

Horror kanji!

  1. 取 to.ru/SHU → Prendere …senza dover chiedere. Mai.
  2. 道 michi/DOU → La strada …verso l’inferno! (aggiornato ieri!)
  3. 県 KEN → Una prefettura …di sangue!
  4. 民 tami/MIN → Il popolo va servito… come antipasto!
  5. 赤 aka, aka.i/SEKI → Rosso …fuoco!

Tra l’altro colgo l’occasione per annunciarvi che l’articolo su 道 (che ho riscritto da poco) sarà riportato sulla rivista dell’Associazione italiana di Aikido nei primi mesi del 2017. Leggetelo in anteprima!

Tutto qui? Ma neanche per sogno!

Continua a leggere

Trovare il proprio posto: Italia o Giappone?

Ho deciso di rispondere così a una domanda ricevuta in un commento a un articolo su Le regole della società giapponese perché… perché ne ricevo tante di domande del genere via mail. Questa aveva anche un risvolto personale, emotivo, così ho deciso di rispondere in modo più ampio, con un articolo, perché… chi non vorrebbe dare i consigli giusti al sé stesso dei tempi del liceo? E così mi sono lasciato trasportare (temo). Abbiate pazienza. In compenso troverete che, come è mia abitudine fare, l’articolo è anche pieno di riferimenti alla lingua e alla società giapponese.

Ecco la domanda in questione

Be’… dopo aver letto questo ultimo post della rubrica, mi sento ancora più combattuta riguardo la società giapponese (;´∀`) Ovviamente ogni cosa ha i suoi lati negativi, ma quello che vorrei capire è se riuscirei mai a integrarmi decentemente in Giappone. In effetti io non mi trovo per niente bene qui in Italia, (quasi) tutti sono estremamente egoisti, egocentrici e str*nzi e non ci pensano due volte prima di ferire i tuoi sentimenti. Io qui sono considerata troppo sensibile, troppo empatica, troppo disponibile ad aiutare gli altri… D’altro canto però del Giappone un po’ mi preoccupa il fatto che l’individuo abbia così poca importanza, perché nonostante riesca indossare tutte le maschere sociali di questo mondo, alla fine rimango comunque “strana” (ho un modo di pensare, dei principi e dei valori tutti miei). Ovviamente non mi aspetto che tu sappia dare una risposta al mio interrogativo (“riuscirei ad adattarmi al Giappone?”), ma magari qualche suggerimento se puoi 🙂

L’idea de “il proprio posto”, il posto in cui si può stare, vivere serenamente, è ben resa in giapponese dalla parola 居場所 ibasho. E come dico spesso di recente, se in una lingua si ha una parola per parlare di qualcosa, è perché è importante nella cultura che usa quella lingua.

Parlo così, “all’improvviso” e ad inizio risposta, di questo “ibasho”, perché mi pare che sia questo il vero punto cardine della tua domanda e che sia questo, più che il Giappone in sé, ciò che in effetti speri di trovare.

Continua a leggere

FAQ – Come studiare giapponese?

Dopo l’articolo 9 passi per trovare il tempo, ho ricevuto un commento da Camaleonte98 che in sostanza voleva dire “Trovare il tempo non basta”. Ho deciso di partire dalla sua domanda per creare un articolo sul metodo di studio di una lingua, basato sulla mia esperienza personale di studente e di insegnante in rete (anche se in certi punti risponderò precisamente ai suoi dubbi).

Mi limito a linkarvi la domanda in questione perché troppo lunga da riportare. Vi basti sapere che in sostanza i punti salienti sono “i consigli dati mancano di concretezza”, “si tratta solo di retorica”, “è necessario spiegare che e quanto fare” (perché anche avendo dedicato molto tempo al giapponese, Camaleonte98 sente di non aver fatto progressi). Infine chiede come fare per memorizzare vocaboli, e come migliorare nella comprensione e nel parlato.

Caro Camaleonte98, lasciami dire, a beneficio degli altri utenti, che il tuo sfogo, per quanto comprensibile, era a sproposito. Il mio articolo era 9 passi per trovare il tempo, non è che io abbia scritto un articolo su “come studiare giapponese” e poi colpevolmente abbia parlato solo di trovare il tempo.

Continua a leggere

日本語学校 2 – Le migliori scuole di Giapponese in Giappone

nihongo gakkouQualche giorno fa ho parlato delle Nihongo gakkou, le scuole di Giapponese in Giappone. Non mi è piaciuto non aver potuto dare a Giulia una risposta precisa su quali siano le migliori scuole di giapponese in Giappone, così ho deciso di fare delle ricerche.

Ora, come potete immaginare non esistono siti in Italiano che si occupino di valutare le scuole di giapponese in modo serio… Così io ho cercato qualcosa in inglese e nel contempo ho chiesto a mia moglie di cercare in cinese (per i cinesi imparare il giapponese in Giappone per poi restare a studiare e/o lavorare in Giappone non ha nulla a che fare con il salto nel buio che è per noi occidentali, è un modo come un altro di proseguire i propri studi o migliorare il proprio curriculum).

Cosa abbiamo dunque scoperto in alcune ore di intense ricerche?

Continua a leggere

Leggere materiale in originale

Da una domanda di nigosH:

mi piacerebbe sapere dove si può reperire online materiale di lettura di livello medio basso, ideale sarebbe fumetti ma qualsiasi cosa va bene.

Come fare a trovare materiale giapponese scritto in originale?

Possibilmente semplice e/o in livello graduati, per l’apprendimento, giusto? O magari preferite fumetti? Oppure siete ormai ferrati e volete cimentarvi con la letteratura. Sicuramente ci sono vari modi, ma potreste non esserne a conoscenza o evitarli perché “illegali” (in effetti siamo in una zona grigia, ma lasciamo perdere).

A prescindere dalle sfumature, di gusti e esigenze, questa è una domanda che ci siamo posti tutti (o almeno i più, suppongo). Cosa si può usare che sia legale E gratuito?

Continua a leggere

日本語学校 – Scuole di Giapponese in Giappone

Da una domanda di Giulia

mi sto per laureare in Lingue Europee ed Orientali, mi sapresti consigliare un buon college in Giappone che non sia necessariamente a Tokyō (ma nemmeno in una città ghetto ahah) e che non costi una barca di soldi? Vorrei partire dopo la laurea (triennale) ad Aprile 2015, e stare 3 mesi, per conseguire un certificato JLPT. Ho guardato in giro e mi sono imbattuta nella ARC Academy, che ne pensi tu? Mi sapresti dare qualche informazione in più relativa ad altri organizzatori di queste “vacanze studio”?

Allora, “college” equivale alla nostra università, o meglio alla laurea triennale. In Giappone si parla di 大学 daigaku ed equivale appunto al college (un po’ particolare a dire il vero) o all’undergraduate course di una University americana. Per completezza aggiungo che andare a una “Graduate school” (di una University americana) o ad una 大学院 daigakuin giapponese significa frequentare una magistrale.

Ciò a cui ti riferisci è invece una 日本語学校 nihongo gakkou, o almeno immagino poiché citi l’Arc Academy (che era poi la mia scuola mentre ero in Giappone),

Non mi sento di raccomandartela, ma il problema non è la scuola… e nemmeno tu, per carità! Il fatto è che, credo, si tenda a fraintendere il vero scopo di queste scuole; ma andiamo con ordine.

Continua a leggere

Installare i fonts, usarli… e problemi connessi

Dei font per caratteri giapponesi abbiamo parlato altre volte, sia di dove scaricarli (una ridotta selezione si trova qui, tra i post per Anki) sia di come installarli.

Inoltre abbiamo difatti già parlato di come selezionare un dato font per la visualizzazione dei kanji all’interno del browser, nello scorso post.
Dove parlavamo di dimensione, come potete vedere dall’immagine, potete impostare anche il carattere. Se volete potete anche obbligare il sito a usare il vostro font (ma l’impostazione vale sempre, quindi io preferisco evitare): per farlo vi basta togliere il segno di spunta vicino alla scritta “Permetti…” nell’immagine citata.

Insomma, perlopiù l’argomento è già stato trattato, ma mi preme affrontare un discorso venuto fuori parlando dei font usati per Anki. Continua a leggere

Visualizzare i caratteri giapponesi in TUTTI i programmi

Oooops!

Siamo certamente a buon punto, ma non tutto è risolto.

Alcuni programmi, come Blocco note, Winrar ecc., ancora non visualizzano correttamente i kanji e i kana. A differenza del vostro browser questi sono “programmi non-Unicode“.

Dovreste ricordare come arrivare alle Opzioni internazionali e della lingua (dal pannello di controllo), se non lo ricordate bene tornate all’indice e guardate il post al punto 1.

Continua a leggere

I caratteri giapponesi su qualsiasi sito: la codifica dei caratteri

Punto primo, usate Firefox.

Poiché vedrete che vi sarà di assoluta utilità una particolare estensione per Firefox (che vi spiegherò più avanti come installare e usare), Firefox vi sarà comunque necessario nel vostro studio del giapponese, quindi tanto vale installarlo subito …e perciò le istruzioni che darò sono quelle valide per questo browser (programma per navigare in internet) del tutto gratuito e decisamente apprezzabile.

Continua a leggere