Da dove vengono i kanji e come sono arrivati fino a noi? Come sono cambiati nel tempo e come sono stati utilizzati nella lingua giapponese nonostante fossero parte della lingua cinese?

A queste ed altre domande trovate risposta nella pagina sull’Etimologia dei kanji.

Alcuni articoli tra quelli linkati sono davvero imperdibili. In particolare la rubrica Horror Kanji…

Horror kanji!

  1. 取 to.ru/SHU → Prendere …senza dover chiedere. Mai.
  2. 道 michi/DOU → La strada …verso l’inferno! (aggiornato ieri!)
  3. 県 KEN → Una prefettura …di sangue!
  4. 民 tami/MIN → Il popolo va servito… come antipasto!
  5. 赤 aka, aka.i/SEKI → Rosso …fuoco!

Tra l’altro colgo l’occasione per annunciarvi che l’articolo su 道 (che ho riscritto da poco) sarà riportato sulla rivista dell’Associazione italiana di Aikido nei primi mesi del 2017. Leggetelo in anteprima!

Tutto qui? Ma neanche per sogno!

Ci sono molti altri articoli interessanti, come Kanji che odiano le donne, uno dei miei articoli preferiti. Gli altri articoli si trovano al punto 2 della pagina sull’etimologia già linkata.

Vi consiglio inoltre di non perdervi due articoli fondamentali per approfondire lo studio dei kanji…

Viceversa odiate i kanji e li vorreste veder sparire? Date una letta a Perché non si possono eliminare i kanji.

Infine, se la lingua giapponese e l’etimologia dei kanji vi appassionano, vi consiglio alcune letture interessanti:

Di ciascuno nella pagina Etimologia dei kanji trovate una sintetica recensione, mentre se volete qualcosa di più ampio respiro e vedere anche delle immagini, potete leggere l’articolo sul metodo Heisig, linkato sopra.

8 thoughts on “Da dove vengono i kanji?

    1. Non ho capito l’emoticon… Ti sono sembrati troppi? Basta scegliere quello che fa al caso proprio!

      Come preannunciavo farò un paio di articoli così, per ritirar fuori alcuni articoli vecchi/poco letti …che meriterebbero più amore! (XD)

  1. Per quanto riguarda i 3 libri di kanji che consigli:
    – il primo non è disponibile da mesi su amazon (solo usato)
    – il secondo non lo conosco
    – il terzo ce l’ho e lo consiglio. Se ne possono consultare diverse pagine qui

    1. Il primo ieri era disponibile. Comunque si può acquistare anche su altri Amazon (se non in Europa, allora USA o Giappone), anche se le spese di spedizione salgono il prezzo sarà più basso per cui siamo lì

      1. Dici?… Boh….
        Io l’ho tenuto in lista molto tempo, e amazon (italia) doveva avvertirmi appena fosse disponibile, ma niente. Poi ci ho rinunciato (un paio di settimane fa).
        Allora cercherò di controllare più spesso 🙂

  2. Ciao Riccardo, bellissimo articolo riassuntivo per chi non avesse già letto gli articoli relativi.
    Io, però, vorrei chiederti una cosa relativamente all’etimologia dei kanji: siccome ho studiato cinese ed ho parecchi libri sull’etimologia dei caratteri, immagino che non ci siano particolari differenze se non le pronunce del giapponese.

Fatti sentire!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.