Perdere contro un nome… brillante?

Cosa significa perdere contro un nome? Come si fa, tanto per cominciare, a competere con un nome? E perché poi? …be’, andiamo con ordine e proviamo ad arrivarci. In Giappone i genitori, di solito, scelgono il nome dei figli in modo che sia di buon augurio: chi sceglie per la propria bambina il nome 幸子 Sachiko o 幸 Sachi lo fa perché vuole che sia 幸せ shiawase, felice, mentre 健三郎 Kenzaburou (p.e. il famoso Kenzaburo Oe) è un nome adatto per il terzo figlio (三郎 Saburou) che si vuole sia 健(康的) ken(kouteki), sano e forte.

Continua a leggere

I treni giapponesi: al confine tra verità e leggenda

Oggi parliamo di “treni e Giappone”, come avrete capito, con un nuovo articolo della rubrica “Lo sapevate?” (la trovate nel link, al punto 2). Vanta pochi articoli per ora, ma è una rubrica che sta particolarmente a cuore sia a me (ovvio) che a molti di voi: per capirlo basta pensare all’enorme successo avuto da alcuni suoi articoli, come Il Sole giapponese: rosso e cattivo! o Il sistema scolastico giapponese.

Ma torniamo ai treni… A fine articolo vi darò dei consigli utili se doveste fare un viaggio in Giappone, ma per il resto parleremo dell’aura leggendaria che ammanta le ferrovie giapponesi. E qualcuno dirà: Non se n’è già parlato abbastanza…?

Sono d’accordo con voi, se n’è parlato molto, ma evidentemente nel modo sbagliato se su Facebook girano ancora, stracondivise, immagini del genere

Continua a leggere

Lo sapevate? – Il sistema scolastico in Giappone

In Giappone il sistema scolastico è uno strano mix di influenze straniere. Un po’ come la cucina giapponese: che ci crediate o no, tenpura, tonkatsu, curry rice… perfino il sushi, sono tutti piatti d’origine straniera (so che suonerà strano, ma di tenpura ho parlato nell’articolo ramen in stile svedese).

Ma torniamo al tema di oggi, la scuola; un tema quantomai appropriato visto che siamo in settembre e milioni di studenti sono appena tornati a sedersi ai loro banchi, o stanno per farlo.

La scuola pubblica in Giappone è stata istituita all’inizio dell’epoca Meiji (che inizia nel 1870). Inaspettatamente i giapponesi, famosi per essere un popolo alquanto “docile”, non presero bene la riforma e protestarono dando alle fiamme molti degli edifici scolastici appena costruiti, perché la scuola, per usare un’espressione comune, toglieva braccia all’agricoltura.

Continua a leggere

Curiosità – Strani gruppi di idol

アイドル aidoru, ovvero “idol”. In italiano si tradurrebbe con “idolo/i”, ma in effetti è qualcosa di più vicino a un termine riduttivo(?) per indicare un/a cantante che al tempo stesso balla, recita, fa comparsate televisive, magari doppia anche personaggi animati. O almeno prova a fare tutto ciò, perché alla fine il punto principale resta sempre la bella presenza, non il talento.

Ma non è di idol e basta che parliamo oggi, bensì degli strani gruppi di idol che sono venuti a formarsi negli ultimi anni. E, fidatevi, sono TUTTI. DAVVERO. STRANI. Vi assicuro che il gruppo nell’immagine di presentazione, i cui membri vestono sempre con un completo e ballano come robot, impallidisce in confronto ad altri.

Continua a leggere

Stranezze giapponesi (49) – L’ultimo grido in fatto di maschere di bellezza

Ok, come raccontarvi questa stranezza giapponese…? È così giapponese che non so da dove iniziare: è solo apparentemente facile, ma in realtà è complessa… proprio come il Giappone e il Giapponese. Va bene, cercherò di partire dal principio… appena lo avrò trovato.

Ci sono tra voi appassionati di film horror? Immagino di sì. Ma anche se non siete appassionati conoscerete i nomi di Sadako e Kayako… o perlomeno i film di cui sono protagoniste, rispettivamente The Ring e The Grudge.

Ora, in Giappone sta per uscire uno “sconcertante” film dal titolo Sadako vs Kayako… che non ricorda a nessuno Freddie vs Jason, Mazinga Z vs Devilman, Batman vs Superman… No, vero? A nessuno, vero? Ma lasciamo stare.

Il film in uscita a metà giugno, al momento viene pompato… ehm… promosso in tutti i modi. Compreso affermare che si tratta del “più grande evento nella storia del cinema horror giapponese” e che sarà godibile in 4D …con sedili che vibrano(?), effetti che ricordano la pioggia, fumo, spifferi d’aria ecc. (praticamente una casa stregata al luna park).

Lo so, a questo punto vi chiederete: Ma che c’entra tutto ciò con le maschere di bellezza?! Hai sbagliato titolo?! No, tranquilli, ci arrivo subito.

Continua a leggere

L’attacco delle giganti… gigantesse?

No, niente anime, era solo una battuta. La seconda serie sta per arrivare ma non sarà tutta al femminile. No, oggi diamo un’occhiata a Piece of Tokyo, che si autodefinisce “The art project, describing Tokyo in a creative way.” (Il progetto artistico, descrivere Tokyo in modo creativo).

La mia battuta non sarà stata granché, ma è una traduzione fantastica se pensate che il titolo giapponese del progetto è 東巨女子 Tokyo joshi, cioè ragazze di Tokyo… dove, attenzione, il “kyo” di Tokyo 東京 è sostituito dal “kyo” di 巨人 kyojin, cioè “giganti”.

Sì perché è questo il tema del progetto, fatto di immagini e video, presentare alcuni luoghi di Tokyo in associazione ad alcuni stereotipi di donna giapponese (quanto amano gli stereotipi!) in scala 100 a 1, metro più metro meno. Per esempio…

Continua a leggere

Video privato di una idol utilizzato in uno spot

Un video con protagonista una idol ed il suo ragazzo, un video evidentemente privato, è stato utilizzato per creare uno spot commerciale… Che sia stato fatto davvero senza il suo consenso? A voi la decisione… Ma cominciate col godervi lo spot! (*´艸`*)

Attenzione però, è decisamente vietato ai deboli di cuore! 😉

Per una spiegazione di questa strana pubblicità, invece, continuate a leggere…

Continua a leggere