Oitekebori


Tra le Honjo Nana Fushigi la più famosa è molto probabilmente quella nota come 置行堀 ovvero, in roomaji, Oitekebori.
Si narra di un pescatore che stava tornando a casa dopo aver catturato un grosso pesce, ma mentre si accingeva a oltrepassare un fossato udì una voce intimargli:
«Oiteke, oiteke», contrazione di 置いて行け (oite ike), “lascialo lì e vattene”.
Nonostante si dicesse che si fosse trattato solo di uno scherzo del vento, unito alla sua stanchezza, si inquietò e accelerò il passo. Una volta arrivato a casa però, aprendo la sua sacca, dove c’era la sua preda la trovò completamente vuota: si trattava d’un chiaro esempio del filo d’argento di Honjo.

Questo evento non è accaduto però solo a Honjo.
Si racconta infatti che un pescatore di Kawakoshi della prefettura di 埼玉 Saitama dopo aver catturato numerosi pesci udì sulla strada del ritorno le stesse parole che gli intimavano di abbandonare le prede. La voce non cessò fino a quando il pescatore non abbandonò tutto il pescato nel fosso e si allontanò.

In realtà, però, non importa se si ascolta la voce e si lascia la propria preda dove viene detto, né importa se la si ignora e si torna a casa di corsa, quando si incontra questo yōkai si ha la certezza che quanto preso durante quel giorno andrà completamente perso.

Queste eventi sono chiamati Oitekebori (“lascia nel fosso e vattene”, poiché “bori” viene da “hori”, canale, fosso) e qualcuno pensa che si tratti di uno spettro. Altri invece visto che le vittime sono pescatori pensano che dietro tutto questo ci sia una lontra, mentre altri ancora dicono di aver visto una figura femminile e giurano ci sia una donna – o lo spettro d’una donna – dietro questi eventi.

Un fenomeno molto simile è quello della Yarōkamizu (di cui parleremo in futuro), ovvero “acqua” (mizu) che scorrendo impetuosa pare dicesse «Yarō ka, yarō ka» (ovvero la ripetizione di “Lo facciamo?” o al più “Lo faresti?”).

L’illustrazione è di 歌川国輝 (Utagawa Kuniteru) è parte della serie “Honjo Nana Fushigi”.

Per maggiori informazioni vi invito a leggere la pagina introduttiva dei sette misteri di Honjo

About these ads

4 thoughts on “Oitekebori

  1. @ memory of dream
    Scusami, ma credo servano delle correzioni:

    <<è molto probabilmente quella chiama(ta) 置行<<

    <<Nonostante( tutto)pensò che si fosse trattato<<

    vuota: si trattava(di un) chiaro esempio del filo d’argento di Honjo.<<

    Mi piace

  2. Pingback: I sette misteri di Honjo | Studiare (da) Giapponese

Fatti sentire! (ノ ° Д°)ノ

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...