Può un salmone avere una sua versione kawaii?

Tsk! Ma vi devo insegnare tutto?! Siamo in Giappone: anche gli scarafaggi hanno una versione kawaii! E no, non scherzo! Prendete ad esempio l’anime Gokicha, uscito di recente… e considerate che non è nemmeno la prima opera che realizza un’idea simile!

Tolto di mezzo questo dubbio, chiediamoci… ma se esistesse questa “versione kawaii” cosa farebbe nella vita “reale”? E qui cominciano le risate.

Piccola traduzione dell’intro.

“Ehm, signori e signore, siamo riusciti ad entrare in possesso di un video scioccante. Il filmato in questione è quello di questa videocassetta. Ed è stato girato in questo preciso luogo. Bene, guardiamo il filmato”

Parte il filmato.
“Risa! Prendi qui…” “Ok” “Mamma, guardami, guardami!” “Il campeggio è proprio divertente, eh?” “Vero… ma se saltasse fuori un orso (kuma), sarebbe un bel problema (gioco di parole su kumacchau invece di komacchau)” “Ma figurati se ci sono gli or- AAH!” “PAPA’!!!”

E a questo punto entra in campo l’adorabile “Shake-chan” (shake è un modo per dire salmone) che proverà a fare di tutto per… farsi mangiare!

2 thoughts on “Corto – Shake-chan

  1. Secondo voi l’intenzione del committente era di sensibilizzare le persone a mangiare più salmone, o si tratta di una campagna per far passare loro la fame? =/

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.