Forse sapete che in Giappone, nel vostro konbini preferito, potete acquistare non solo bibite fresche, ma anche calde (specie in inverno). Té, caffè, limonata, bibite allo zenzero… Però questo non stupirà i più esperti tra voi.

Quel che invece vi stupirà tutti è la nuova 天然水 tennensui, che significa “acqua naturale”, ma è anche un marchio della ditta Asahi… No, non fa solo birra.

La Asahi produce infatti varie altre bibite e tra queste c’è la nostra 天然水 “tennensui”, “aromatizzata” con vari gusti. Fin qui niente di troppo strano.

E allora perché farne un post per Stranezze giapponesi? – vi chiederete voi.

Perché è uscito un nuovo gusto… potenzialmente letale!

Curiosi?

Si tratta dell’acqua minerale… al gusto Vanadio!

1112_bPer chi non fosse informato il Vanadio è un elemento chimico e un minerale (forse è superfluo dirlo, ma potete leggere di più su wikipedia).

Quello che è il caso di specificare è che il Vanadio può avere effetti negativi sulla salute sul lungo termine ed è un sospetto cancerogeno in grandi quantità, come dice The International Agency for Research on Cancer. D’altra parte l’aspartame è un cancerogeno accertato, ma ciò non tiene lontani i più dalla Coca Light o dalla Coca Zero, sbaglio?

È anche vero che la quantità presente nell’acqua è pari a 6,2 microgrammi per 100 ml, come dicono sulla bottiglia… quantità che nessuno definirebbe eccessiva (parliamo di milionesimi di grammo), si presume, anche se accresce la nostra dose quotidiana (assorbita con altri cibi e pari a 10-60 microgrammi).

Il vero punto cruciale però è “perché?”. Quale gusto sublime possono dare 6 microgrammi di Vanadio alla nostra acqua? Qual è l’effetto benefico sulla salute, la bellezza, la gestione dello stress, il ciclo mestruale, il riscaldamento del globo e del mio PC, il campo magnetico terrestre, l’allineamento dei pianeti…? Insomma, P E R C H È ? !

P.s. curiosi di vedere altre strane bibite giapponesi? Usate la tag bibite!

5 thoughts on “Stranezze giapponesi (29)

    1. Io il loro caffè in lattina non lo sopporto, devo dire la verità. Quello dei konbini, nel bicchiere e con la cannuccia, ancora ancora, ma quello in lattina… orrendo… boh sarò io ^^

      Se trovi l’acqua al Vanadio mandami una foto! (mah, comunque certe cose non le vendono ovunque in realtà, magari devi andare alla stazione di Tokyo o Shinjuku)

  1. ahahahah oddio questa cosa è meravigliosa/inquietante nello stesso tempo!! 😀
    sono arrivata sul tuo blog per caso, ma ti ho subito messo tra i preferiti: spieghi benissimo la grammatica e per una come me che ha studiato giapponese all’università ma ora non ha più occasione di parlarlo è davvero eccezionale! 🙂
    presto farò il mio primo viaggio a tokyo, e ho pensato di chiederti qualche info visto che sicuramente ne sai più di me… starò lì 10 giorni, e l’idea era quella di prendere una carta suica per muovermi con i mezzi in città: ma se io volessi spostarmi per esempio un giorno a kyoto o a osaka? la suica per gli spostamenti tra le varie città è valida? grazie mille per l’attenzione! 🙂

    1. Non puoi usare la suica per i collegamenti TRA le città, i.e. non puoi andare da Tokyo a Kyoto perché non puoi salire sullo shinkansen con la suica …né sui treni più veloci (limited express, express), né in prima classe (green car).
      Ti serve il biglietto base (乗車券 joushaken) e il supplemento per lo shinkansen… o il JRP, japan rail pass (che nella versione da 1 settimana si ripaga facilmente con un viaggio AR per Kyoto).

      Puoi però usare la Suica per muoverti sui mezzi dentro città come Kyoto e Osaka, dove vedi il simbolo relativo o l’adesivo ICOCA (il corispettivo della suica nel Kansai).

      Per maggiori info puoi leggere wiki in ita o eng (l’articolo inglese è più ricco)
      http://en.wikipedia.org/wiki/Suica
      o il sito delle ferrovie JR East
      http://www.jreast.co.jp/e/pass/suica.html
      http://www.jreast.co.jp/e/pass/suica.html#suicaMap

Fatti sentire!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.