N5 in sintesi – La forma in -te + mo

DeathNote itte mo wakaranu

La ~て形 te-kei con も mo

La te-kei, て形 (o テ形), o “forma in -te”, può unirsi alla particella “mo”, cioè “anche”. In questo caso viene ben tradotta dall’espressione “anche se…”.
N.B. Questo argomento potrebbe non essere compreso nell’N5, ma io lo reputo indispensabile per la comprensione del prossimo argomento (-te mo ii) che invece vi è compreso sicuramente.

意味: V-て + も significa “Anche se V”. Al posto di V posso avere qualunque verbo (compresi il verbo essere, il verbo aru, ecc.), gli aggettivi in -i e in na espressi alla loro forme in -te (i.e. -kute e -de, es.: oishikute, shizuka de) e tutte le forme negative. Per uno schema dettagliato (e il significato dell’immagine tratta da Death Note) vd. le note dopo le frasi di esempio.

例文:

  1. ヤンさんはねつがあっても、学校を休みません。
    yan-san wa netsu ga atte mo, gakkou wo yasumimasen.
    Yan non si assenta da scuola, anche se ha la febbre
  2. 英語での歌は英語がわからなくてもおもしろいです。
    eigo de no uta wa eigo ga wakaranakute mo omoshiroi desu.
    Le canzoni in inglese sono interessanti anche se non capisci l’inglese
  3. 忙しくても、子供との時間を作ります。
    isogashikute mo, kodomo to no jikan wo tsukurimasu.
    Anche se sono indaffarato, trovo (sempre) il tempo per mio figlio.
  4. 見た目がきれいでも、手には菌がいっぱいいます。
    mitame ga kirei de mo, te ni wa kin ga ippai imasu.
    Anche se l’aspetto è pulito, sulle mani ci sono un sacco di batteri.
  5. 静かじゃなくても、広くなくても、この部屋が好きです。
    shizuka janakute mo, hirokunakute mo, kono heya ga suki desu.
    Anche se non è tranquilla, anche se non è grande, mi piace questa stanza (o casa, monolocale).
  6. ここは夏でもすずしい。
    koko wa natsu de mo suzushii.
    Questo posto è fresco, anche se è estate (/anche d’estate)
  7. これが愛じゃなくても君を離さない。
    kore ga ai janakute mo kimi wo hanasanai.
    Anche se questo non è amore, non ti lascio andare.

注意:

  • Le frasi sopra illustrano tutti i possibili casi per costruire una forma in -te+mo; 1 e 2 per i verbi, 3, 4 e 5 per gli aggettivi, 6 e 7 per i sostantivi.
  • La frase detta da Kira nella vignetta a inizio post è “itte mo wakaranu (=wakaranai) baka bakari”, ovvero “sono solo (un branco di) stupidi che non capiscono anche se glielo dici”, dove ovviamente “itte mo” equivale a “anche se (glielo) dici”.

Torna all’indice

8 pensieri su “N5 in sintesi – La forma in -te + mo

    • È vero, è da questo che viene la congiunzione demo, solo che ormai ha assunto dignità di parola a sé e quindi la si considera come qualcosa a parte… vale lo stesso per la particella node che viene dalla forma in -te dell’espressione “no desu”

      In giapponese capita spesso di trovare il verbo essere a inizio frase che riprende la frase precedente… p.e.: dewa (=jaa), desu yo ne, dakara, deshou ne, nanode (che non sarebbe corretto ma si trova), da to itte mo, da to omotta, da to ii, dattara ii, ecc.
      A: Kitto daijoubu desu yo! = Di sicuro sarà tutto a posto!
      B: Da to ii-n-desu ga… = se è (come hai detto) sarebbe bello… (=Speriamo…)
      Il verbo essere iniziale riprende la frase prima, come dicessi
      daijoubu da to ii ndesu ga
      Ecco perché aggiungo in italiano quel “come hai detto”, per riprendere anche in italiano la frase prima.

      Mi piace

この記事へのコメントをどうぞ! ヾ(。>﹏<。)ノ゙✧*。

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...