Libri (in italiano) per lo studio del giapponese (3)

Parte 3 del nostro excursus tra i libri per lo studio del giapponese (la prima parte è qui, mentre qui trovate la seconda, sulle grammatiche). Siamo sempre ai testi in italiano, ma oggi vediamo quei testi che anche gli studenti più svogliati non possono fare a meno di consultare una volta ogni tanto: i vocabolari.

3. Il vocabolario

Serve il vocabolario? Sì, per forza (…mmm, ho come un vago senso di deja vù). Se proprio proprio dovete prendere un vocabolario tascabile perché prenderlo grande, per un motivo o per l’altro, non vi va, allora va bene uno qualunque, ma controllate di non trovare nei vocaboli giapponesi sillabe come “tu” o “si”, perché in tal caso il sistema di traslitterazione è il sistema kunrei… che è più raro e scomodo e non è quello a cui siete abituati (che usa rispettivamente “tsu” e “shi”). Inoltre affidatevi a una casa editrice famosa, perché i testi di lingue come giapponese e cinese possono essere scritti da gente che sa molto meno di quanto lascia credere (tra i dizionari da evitare, quello di Andrey Taranov, zeppo di errori, e quello visuale di Borriello, edito da Vallardi).

Guardiamo invece ai dizionari più seri. La parte più importante e irrinunciabile di un dizionario è data dagli esempi. Se non si può vedere come si usa una parola, è come se quella parola non ci fosse sul vocabolario. Per questo i tascabili vanno assolutamente evitati e per questo un dizionario online (in genere) non basta mai. Vi descrivo quindi i vocabolari non-tascabili disponibili in circolazione …e poi scegliete voi.

Per l’approccio più semplice (permette “solo un approccio”, perché prima o poi vi servirà qualcosa di più ampio) consiglio

il DIZIONARIO GIAPPONESE,
Zanichelli (link ad Amazon)

Susanna Marino, Yuko Eonomoto, il DIZIONARIO GIAPPONESE (G → I / I → G), Zanichelli
Vocaboli: ca. 30 mila (in totale, GI + IG); con (meno di) 5 mila esempi (davvero pochini!)
Pagine: 832; prezzo: 30,09€; ISBN: 8808075516 (versione compatta: 520 pagine, 15,70 €,  ISBN-13: 9788808049971).

Attenzione! Vi sconsiglio le versioni “ridotte”, mini e compatta, perché già così questo dizionario presenta il minimo indispensabile, ma come dico sempre, la scelta finale è solo vostra.

Un vocabolario più ricco è il vocabolario di 71czKjp5R2Lgiapponese della casa editrice Hoepli. Gli autori sono gli stessi della famosa e apprezzata grammatica rossa Hoepli (ora diventata blu).

DIZIONARIO HOEPLI GIAPPONESE,
Hoepli (link ad Amazon)

Matilde Mastrangelo, Naoko Ozawa, Mariko Saito, DIZIONARIO HOEPLI GIAPPONESE (G → I / I → G), Hoepli
Vocaboli: ca. 35 mila (in totale, GI + IG); con (meno di) 10 mila esempi (come nel caso precedente sono comprese locuzioni e parole composte, non solo frasi… qui però sono il doppio!)
Pagine: 736; prezzo; 29,67€; ISBN: 8820345935

In effetti, se non sapete l’inglese, lo Zanichelli risulta indispensabile per le traduzioni dall’italiano al giapponese… e questo perché i migliori vocabolari in circolazione (quelli Shogakukan che trovate descritti più giù) sono fatti più che altro per i giapponesi e la “sezione italiano → giapponese” è incomprensibile per un italiano che non conosca un numero sufficiente di kanji e vocaboli.

In alternativa allo Zanichelli e all’ultimo che vedremo, potreste prendere proprio questo dizionario della shogakukan, visualizzato nelle immagini sotto. Le ho inserite per darvi un’idea di come appare lo Shogakukan Giapponese-Italiano (a sin.) e Italiano-Giapponese (a destra):

Appunto, è sia G/I che I/G (ma, come dicevo il volume I/G non vi sarà comprensibile finché non saprete abbastanza kanji).
AA.VV., Dizionario tascabile Italiano-Giapponese / Giapponese-Italiano, Shogakukan
Vocaboli: ca. 20 mila nella sezione G/I (45 mila in I/G)
Pagine: 1015 pp., prezzo: € 53,50 , ISBN-13: 9784095061214
Ha il grande vantaggio che 2 volumi costano la metà di un volume del prossimo dizionario… Che però resta pur sempre il migliore. Assicuratevi di cosa state comprando, perché questo vocabolario è la versione compatta del prossimo che andiamo a vedere (il nome è quasi identico, ma potete distinguerli facilmente dal prezzo).

And now, the serious stuff… Vi presento solo il primo volume, da Giapponese a Italiano, per le ragioni dette e viste. Personalmente ho impiegato 2 anni prima di prendere anche il secondo volume, quello italiano-giapponese, ma vedete un po’ voi.

AA.VV., DIZIONARIO GIAPPONESE – ITALIANO, SHOGAKUKAN
Vocaboli: ca. 40 mila (con 80 mila esempi!)
Pagine: 1797 pp., prezzo: € 123,00 , ISBN-13: 978-4095154527

Come tutti, anche lo shougakukan ha le sue pecche, ma se volete un vocabolario “completo”, ricchissimo d’esempi (rispetto agli altri vocabolari) e per di più dal giapponese all’italiano, be’, non avete grosse alternative. Per vostra informazione il secondo volume, ISBN-13: 9784095154022, è disponibile ad un prezzo analogo. Entrambi i volumi sono scontati, come capita spesso per gli acquisti online, del 15% sul sito Hoepli e sicuramente su vari altri siti di vendita online (penso ad Amazon, IBS, ecc).

Riassumendo. La situazione ideale prevede di partire con lo Zanichelli, per poi aggiungervi lo shougakukan (in versione non compatta!). Prima giapponese-italiano e, più avanti, anche il 2° volume, italiano-giapponese.

Se ve la cavate un po’ con l’inglese e volete usare dei dizionari online, software o elettronici, avete tante alternative… Software come tagaini jisho, dizionari online come alc.co.jp, dizionari elettronici d’una qualsiasi marca (Casio sembra sia la più gettonata) ordinabili dal giappone o dall’America, di solito. Volendo, se siete in una situazione così, forse vi conviene prendere perlomeno la versione compatta della Shougakukan, perché non è detto che non vi serva mai una fonte in italiano (anzi!).

Se conoscete bene l’inglese, volete un buon testo e non vi crea problemi il fatto che sia tutto in inglese, potete prendere un discreto titolo come Kodansha’s Furigana Japanese Dictionary (cercatelo ad esempio sul sito della Kodansha international, o su Amazon), oppure potreste andare sul “grande classico”… uno dei più ricchi e validi in circolazione, quello della Kenkyuusha (ISBN-13: 978-4767423005), ma costa un po’ più di 200€ ^^;; Però, per fortuna, c’è sempre la versione compatta (40 mila voci, più dello Zanichelli; codice ISBN-13: 978-0198607489), da 568 pagine e 12,50 euro.

La prossima volta, che non so quando sarà, si parlerà di eserciziari.

 

55 pensieri su “Libri (in italiano) per lo studio del giapponese (3)

  1. Ciao! volevo innanzitutto ringraziarti per questo tuo articolo che mi ha dato un sacco di dritte utilissime! Ho visto, poi, che in questa terza parte hai messo due vocabolari italiani, quello della zanichelli e quello della hoepli, quale mi consiglieresti tra i due? 😀

    Mi piace

  2. Salve, sto acquistando un vocabolario insieme al corso della hoepli (e al primo dei vostri bellissimi quaderni XD ), pensavo di optare per il vocabolario della hoepli, ma per le traduzioni dall’italiano al giapponese è valido tanto quanto quello della Zanichelli?

    Mi piace

    • Ti dirò che ho solo avuto modo di vederlo, ma non lo possiedo. Posso dirti però che come casa editrice l’Hoepli si distingue per il livello di professionalità e perché le sue pubblicazioni, specie tecnico-scientifiche, sono di assoluto rispetto. Io ad oggi comprerei quello Hoepli.

      p.s. se compri il quaderno, aiutaci scrivendo una recensione per favore!!! ^_^

      Mi piace

      • Grazie della risposta! Ho ordinato tutto su Amazon (tramite i link che avete messo voi sulla pagina, così almeno posso aiutare il sito) e ho scelto il dizionario Hoepli =) Appena arriverà il mio primo quaderno di giapponese ne scriverò una recensione! grazie ancora!

        Mi piace

    • Io opterei per quello Hoepli …per il maggior numero di esempi (che sono il vero motivo per comprare un dizionario, come spiegavo nel post) e anche perché apprezzo molto la serietà di questa casa editrice, che è garanzia di qualità.

      Qualunque scegli però ti chiederei per favore favore, se lo compri su amazon, di partire dai link che trovi qui per poi mettere il libro nel carrello: così facendo a te costa uguale, ma Amazon ci gira una piccola parte del ricavato, che usiamo per sostenere il sito, ovviamente.

      Mi piace

この記事へのコメントをどうぞ! ヾ(。>﹏<。)ノ゙✧*。

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...