Undici parole giapponesi intraducibili (ma che vorrei esistessero anche in italiano).

Un articolo che avrei voluto scrivere io. E vi assicuro che è cosa rara.

Tokyo ist krieg

Il giapponese è una lingua splendida, punto e a capo.
Ha due alfabeti sillabici, migliaia di ideogrammi che a loro volta hanno una, due, talvolta cinque letture diverse, non ha genere, non ha numero, non esiste il futuro semplice né tantomeno quello composto, tutti fanno un gran casino e nessuno si capisce quando parla – nemmeno tra nativi.
Se un vostro amico se ne uscisse improvvisamente con un “oh, ho scoperto che oggi alla Mori Tower di Roppongi inaugurano una mostra temporanea su Game of Thronesche durerà fino a inizio aprile, iku 行く?”, quell’ultimo “iku” potrebbe voler dire:
A. “Ci andrai?” (sottinteso: “so che sei infoiata per queste cose quindi probabilmente lo sapevi già, ma volevo solo fare un po’ di casual conversation”)
B. “Ci andiamo assieme?” (sottinteso: “che anche io sono infoiato per queste cose”)
Sta a voi interpretare e cercare il metodo migliore per non fare figuracce…

View original post 1.375 altre parole

2 pensieri su “Undici parole giapponesi intraducibili (ma che vorrei esistessero anche in italiano).

この記事へのコメントをどうぞ! ヾ(。>﹏<。)ノ゙✧*。

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.