FAQ – Differenza tra pronunce ON e kun

N.B. Da adesso comincerò a taggare certi articoli che rispondono a domande frequenti con la tag FAQ (Frequently Asked Questions) ovvero, come dicono i giapponesi, よくある質問 yoku aru shitsumon.

Da una domanda di Sara:

Ciao 🙂 è da più o meno 5 mesi che studio Giapponese da autodidatta e non ho compreso molto bene la differenza tra la lettura On e kun :/ cioè da quel che ho capito la lettura On si usa quando c’è un kanji da solo?!

La regola generale – che però NON è sempre rispettata – è un po’ l’opposto di quel che immagini…

Nel complesso possiamo riassumere in questi pochi punti le tipiche differenze tra i due tipi di pronunce.

Le pronunce kun (訓読み kun’yomi)

xxx
  • Quando un kanji compare da solo, cioè quando forma già di suo una parola di senso compiuto (sostantivo, verbo, aggettivo…), allora uso una pronuncia kun.
  • Le pronunce kun sono pronunce di origine giapponese (sono parole giapponesi che sono state associate a quel kanji).
  • Si riconoscono perché sono, tendenzialmente, più lunghe delle ON (le eccezioni però fioccano).

Le pronunce ON (音読み on’yomi)

  • Quando un kanji per formare una parola deve presentarsi insieme ad un altro kanji, ne viene usata la pronuncia ON.
  • Le pronunce ON sono pronunce di origine cinese (cercano di ricalcare l’antica pronuncia cinese di quel kanji).
  • Si riconoscono perché sono, tendenzialmente, più brevi delle kun; inoltre sono composte sempre da una o massimo due sillabe.

Ma la distinzione al primo punto di ciascun elenco qui sopra non sempre regge. Ad esempio “libro” si dice 本 “hon”, che è una pronuncia on, anche se il kanji compare da solo; mentre 月見 tsukimi (la festa in occasione della quale si ammira la luna) unisce due pronunce kun. Inoltre 仕事 shigoto (lavoro) è una parola che unisce nell’ordine una pronuncia on e una kun, e infine 場所 basho è data da kanji con pronunce kun-on… E ovviamente questi non sono gli unici esempi possibili, potremmo andare avanti parecchio.

Alla fine però non è un vero problema: certo, se trovi un nuovo vocabolo, forse non lo leggerai correttamente, ma dato che comunque dovrai cercarne il significato, quando lo farai ne studierai, inevitabilmente, anche la pronuncia.

Ad ogni modo, ecco tutti i link correlati all’argomento in questione (il terzo dovrebbe essere il più completo, ma si può andare in ordine):
xxx

Buona lettura! (╹◡╹)

6 pensieri su “FAQ – Differenza tra pronunce ON e kun

  1. […] La maggior parte di questi kanji potrà essere usata anche insieme ad altri kanji per creare una parola. Per esempio 人手 hitode vuol dire “manodopera”, mentre 一月 ichigatsu significa “Gennaio”. Creando una parola con più kanji la pronuncia di uno o più kanji può variare rispetto alla pronuncia dei singoli kanji presi da soli. Può farlo solo leggermente come nel caso di “te” → “de”, o anche drasticamente come per 月 “tsuki” → “gatsu” (in quest’ultimo caso siamo passati da pronuncia di origine giapponese a pronuncia di origine cinese). […]

    Mi piace

この記事へのコメントをどうぞ! ヾ(。>﹏<。)ノ゙✧*。

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...