La Nissin, famosa azienda che produce ramen istantaneo (o meglio 即ラーメン soku-raamen o インスタントラーメン insutanto raamen), ha deciso di dedicarsi anche alla pasta e ha sfidato gli italiani (di Gragnano, famoso paese produttore di pasta) a provare la nuova pasta liofilizzata e paragonarla a quella vera, doc. Come pensate sia andata? Scopritelo da soli nel video (italiano con sottotitoli giapponesi!)

Notare poi come ci sia un minimo di censura…

Il ragazzo che la trova gommosa è sottotitolato solo come “La sensazione sotto i denti…” e ancora il bambino alla fine, che nei sottotitoli dice “non è uguale ma è buona lo stesso” penso dica al contrario, non riuscendo a mentire, “buona lo stesso non è, megl’ ‘a past’ e qua”.

Mettendo da parte il discorso “censura, cattiva traduzione o errore mio” bisogna comunque riconoscere che è uno spot simpatico e azzeccato che sfrutta al massimo, sfacciatamente, una classica idea della pubblicità “prendere un punto debole e trasformarlo in punto di forza”.

Ad ogni modo, la Nissin non è nuova a spot originali (anche se dovrebbe limitarsi a quelli). Famosa la campagna “Boil Japan” che ha scomodato “personaggi davvero famosi”…

Il mangaka Takehiko Inoue, per dirne uno, così come vedete sopra. Ma anche… Gundam!

…e uno che dall’America (per così dire) viene perfino

Lo slogan della compagna è interessante linguisticamente, ma ne parleremo magari nella rubrica delle parole forti 😉

3 thoughts on “Stranezze giapponesi (34) – Gli spot della Nissin

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.