N5 in sintesi – つもりです (tsumori desu)

hana saku tsumori desu

L’intenzione resa con tsumori da/desu

Attenzione a non confondere l’idea di “intenzione” e quella di “decisione”. Una decisione può essere presa sul momento, in questo caso non si può usare tsumori, mentre se uno dichiara che ha intenzione di fare qualcosa, di solito sarà una decisione presa da un certo tempo, non sul momento .

意味: V + つもりだ/です È mia intenzione (fare l’azione V); Ho tutte le intenzioni di (fare l’azione V). Il verbo V è messo alla forma piana, eventualmente anche negativa; V deve indicare un’azione volontaria (esempi di azioni non volontarie sono fiorire, rompersi, ecc. a meno che non siano, per qualche motivo, intese in senso volontario… come nell’immagine di apertura). Al posto di da/desu possiamo anche avere un passato se vogliamo dire “avevo l’intenzione di…”. Per capire di più sulle limitazioni a questa forma, mi raccomando di leggere le note dopo gli esempi.

Va infine detto che tsumori da/desu ha anche un altro significato, quasi sempre trascurato nei testi (vd. ultima nota).

例文:

  1. 今年、日本語能力試験を受けるつもりです。
    kotoshi, nihongo nouryoku shiken wo ukeru tsumori desu.
    Quest’anno intendo sostenere il JLPT.
  2. 30才まで結婚しないつもりです。
    sanjussai made kekkon shinai tsumori desu.
    Fino a 30 anni (=prima dei 30) non intendo sposarmi.
  3. これから行くつもりだったけど、しょうがない。
    kore kara iku tsumori datta kedo, shou ga nai.
    Pensavo di andarci adesso, ma va be’, pazienza.
  4. 行くつもりですか。ーええ、そのつもりです。
    iku tsumori desu ka. – ee, sono tsumori desu.
    Intendi andarci? R: Sì, ho proprio quell’intenzione (lib. è quel che intendo fare).
  5. もうあんな人に会わないつもりです。
    mou anna hito ni awanai tsumori desu.
    Non intendo più incontrare una persona come lui.
  6. もうあんな人に会うつもりはない。
    mou anna hito ni au tsumori wa nai.
    Non ho nessuna intenzione di incontrare ancora uno come lui!

注意:

  • Una limitazione molto importante è legata al soggetto, sempre “io”. Se vogliamo essere precisi diremo che solo il parlante può essere messo a soggetto di una frase così espressa. Al più, solo nelle domande, il soggetto può essere la seconda persona (Hai intenzione di…?!), ma assolutamente non va usato tsumori con qualcuno con cui non si ha sufficiente familiarità, altrimenti risulterà scortese.
  • Per indicare le intenzioni di una terza persona si può usare tsumori, ma non da solo, sarà necessario farlo seguire da una qualche espressione… di livello più avanzato, che per ora non affronteremo (tsumori da sou desu, tsumori rashii, ecc.). Si può usare per la terza persona anche in una domanda, ma in questo caso c’è un’ulteriore limitazione: si presuppone che chi parla si senta vicino alla terza persona in questione e quindi non si usa con soggetto di terza persona e un tono di critica… ma ovviamente tutto ciò è una finezza che potete trascurare.
  • Un’altra limitazione importante riguarda l’idea di “intenzione” che tsumori porta con sé. Non può avere a che fare con una decisione presa sul momento, per quelle si usa un semplice futuro (i.e. la forma del dizionario o la forma in -masu) o qualcosa di equivalente (es. f. vol. + to omou). Inoltre, anche se si parla di tsumori come di una “ferma intenzione”, in realtà per un’azione che ritengo di compiere certamente userò un semplice futuro. Aggiungendo tsumori è come se dicessi “io intendo fare così… e lo farò, se nulla mi fermerà” (in questo senso non è diverso dall’italiano “ho intenzione di”). Il semplice futuro è “io farò così”, che ovviamente è più forte perché non lascia a intendere che c’è comunque una possibilità che l’azione non si compi.
  • Prima di tsumori si può trovare anche la forma negativa del verbo (4) se si ha l’intenzione di non fare qc.sa, oppure si può rendere la stessa frase con il verbo in forma positiva e “tsumori wa nai” o “tsumori wa arimasen” (5). Così facendo è come dire “non ho assolutamente nessuna intenzione di…” e risulta più forte di v. negativo + tsumori desu.
  • Per finire va detto che c’è un altro significato di tsumori da/desu (non riguarda il livello N5 però). Si tratta dell’idea di “essere convinti di” (a volte si può tradurre meglio, ma questa è l’idea generale). In questo caso tsumori può essere preceduto anche da un verbo al passato (piano) o da una forma in -te iru, da aggettivi in -i, da aggettivi in na (con な) e da sostantivi (con の).
    In questi casi il soggetto (anzi, di norma il tema) può essere una terza persona: 本人は真剣なつもり honnin wa shinken na tsumori, l’interessato si ritiene del tutto serio (come contesto pensate ad una relazione di coppia).
    例文2:

    1. 話したつもりでしたが、話さなかったんですね。
      hanashita tsumori deshita ga, hanasanakatta-n-desu ne.
      Erco convinto di averti parlato (di questo fatto), ma non è così, eh?
    2. この仕事は遊びのつもりですか。
      kono shigoto wa asobi no tsumori desu ka.
      Credi che questo lavoro sia un gioco?!
    3. 自分では元気なつもりなのに、「顔色が悪いね」とよく言われます。
      jibun de wa genki na tsumori na no ni, “kaoiro ga warui ne” to yoku iwaremasu.
      Sebbene io (di mio) sia convinto di star bene, spesso mi dicono “hai un brutto colorito”.

    *jibun de wa/watashi de wa si incontra a volte in queste frasi ed è traducibile con di mio, da parte mia o espressioni simili. Il semplice tema è anche possibile, nel qual caso tradurremo come il soggetto di “essere convinto”.

Torna all’indice

この記事へのコメントをどうぞ! ヾ(。>﹏<。)ノ゙✧*。

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...