Una delle prime domande che ci si fa quando si vuole studiare giapponese è “Che libro uso?”

Devo dire che ne ho provati tanti… e alla fine tutto dipende dalla persona che vuole studiarlo e da come vuole studiarlo. Innanzitutto… in inglese? O per forza in italiano? Sì, perché l’inglese ci dà molte più possibilità, ma tanti mi dicono che non lo sanno o non si fidano abbastanza del proprio inglese per arrischiarsi a leggere un libro.

Posto che il mio consiglio è quello di provarci comunque, perché è usando l’inglese che lo si impara (nessuno può fare affidamento sull’inglese imparato a scuola, per quanto bene l’abbia studiato)… Vediamo con questo post i migliori testi in italiano.

Chiariamo, per iniziare, cosa ci serve per lo studio (non serve tutto subito, ovviamente):

0. Un’introduzione alla lingua e l’aiuto necessario per imparare hiragana e katakana
1. Corso (il libro di testo, generalmente in 2 o 3 volumi)
2. Grammatica di giapponese
3. Dizionari di vocaboli (Vocabolari giapponesi-italiano e italiano-giapponese)
4. Corso di kanji
5. Dizionario di kanji
6. Eserciziari (per ora solo quelli de Il giapponese a fumetti, vd. punto 1)
7. Materiale utile per scrivere in giapponese

Per trovare i testi vi consiglio siti come amazon.it o hoepli.it, oppure i siti delle relative case editrici. Potete anche copiare il codice ISBN in google e trovare subito vari risultati. Passando a google immagini poi, dovreste poter trovare anche delle immagini di anteprima (o perlomeno di solito è possibile, ma dipende anche da quanto è vecchio il libro: più è recente più è probabile trovarne). Anche Google Libri spesso può essere un’ottima fonte per sfogliare un libro prima di comprarlo e farsene un’idea (è possibile anche su amazon).

1. Corso di lingua

Prima di iniziare voglio chiarire bene un punto: nessuno dei testi che vedremo è l’ideale. Non ho mai trovato un testo che mi facesse dire “Ah! Questo sì che è perfetto!”, né da studente né da insegnante. E vi assicuro che ne ho comprati e/o esaminati davvero moltissimi. A tutto ciò si aggiunge il fatto che lo stato dell’editoria italiana è quello che è, così nessun testo è stato pensato per gli italiani. Il corso del punto A è per spagnoli, quello Hoepli (punto B) è un testo inglese, il libro della Marino che è corso e grammatica insieme (e vedremo la prossima volta) è la traduzione di un testo tedesco. Che c’entra? …penserà qualcuno. C’entra. Parecchio. Ma non fatemi iniziare o non la smetto più.

I testi in circolazione sono divisibili in alcuni gruppi. (1) I “tascabili”/brevissimi (stile “impara il giapponese in un mese”) che non meritano la nostra considerazione. (2) I corsi universitari, che sono quasi interamente in giapponese e richiedono la presenza di un insegnante (e sono noiosissimi e fatti con lo stampino). (3) I corsi fruibili anche da autodidatti, divisibili in corsi interamente in roomaji e corsi che presentano anche i kanji. A noi interessa solo quest’ultimo gruppo e solo quelli che usano i kanji. Ragion per cui potrete aver visto o sentito parlare di molti testi, ma la realtà è che alla fine della fiera a noi interessano solo quelli che trovate qui di seguito.

A. Il giapponese a fumetti

La prima alternativa che vi suggerisco è questo: Il giapponese a fumetti – Corso base di lingua giapponese attraverso i manga, di Marc Bernabé, della Kappa Edizioni.
Il prezzo è di circa 22 euro a volume (scontati a 18 per acquisiti online). I codici ISBN sono i seguenti (ve ne basta uno qualunque dei due, a 10 o a 13 cifre; i link sono ad Amazon):

  • Primo volumeISBN-10: 8874712332 e ISBN-13: 978-8874712335
  • Secondo volumeISBN-10: 8874710836 e ISBN-13: 978-8874710836
  • Terzo volumeISBN-10: 8874712952 e ISBN-13: 978-8874712953

PRO! - Sembrerà sciocco come testo, a giudicare dal titolo, ma (1) copre le stesse cose dei corsi “principali” (2) annoia molto meno (non sottovalutate questo fattore o non andrete molto avanti nello studio: fare quello che fate vi deve piacere) (3) è l’unico che ha un’idea del corso basato sullo spiegare le cose. Gli altri testi, in pratica, fanno esempi e esercizi, sì, ma non scrivono chiaro e tondo “si dice così perché…”. Il motivo è semplice: sono basati sui testi giapponesi delle elementari, che non spiegano proprio nulla… al massimo mettono dei disegnini (e quindi richiedono la presenza di un insegnante). (4) Inoltre il corso è accompagnato dall’eserciziario (in due volumi… ma non credo che ne uscirà un terzo; tra parentesi sono 16 euro l’uno, 13 online).
CONTRO! - (1) Sebbene sia più discorsivo di altri testi, pronto a spiegare invece che lasciare intuire vari concetti, è poco “bilanciato”. Nei capitoli iniziali è per certi versi molto lento, poi inizia di colpo con una serie di concetti che sarebbe bene affrontare con calma e separatamente. Nonostante ciò in queste parti non è troppo diverso da altri testi e nel complesso continuo a credere sia migliori degli altri testi. (2) I fumetti sono un po’ sfigati, essendo originali non sperate in chissà che cosa. Per finire (3) Il corso per lo studio dei kanji (della stessa collana ma a parte), non è ancora disponibile in italiano, purtroppo. E dico “purtroppo” perché è realizzato molto bene (per quanto non esaustivo: coprirà alcune centinaia di kanji), usando immagini e storie per aiutarvi a ricordare. Esiste però in inglese… solo 2 volumi per ora, ma un 3° volume esiste in spagnolo, quindi probabilmente uscirà anche in inglese, visto il grande successo della serie.

B. Il corso di lingua giapponese dell’Hoepli

C’è però chi pensa “Fumetti? Ridicolo! Roba da bambini!” e dunque vuole un libro… più che “serio”, diciamo “serioso”. Chi la pensa così, finisce per prendere l’unica altra vera scelta possibile: il corso dell’hoepli… ma finirlo non è impresa da tutti (e in effetti io non l’ho finito^^). Tuttavia è innegabile che, al di là dell’approccio “serioso”, anche il corso della Hoepli abbia i suoi vantaggi. E vediamolo, allora, questo benedetto corso. Il titolo è il più banale possibile, Corso di lingua giapponese (vol.1), di S. De Maio, ed. Hoepli. Il prezzo di ogni volume è di circa 24 euro (scontati per acquisti online a ca. 20). I codici sono i seguenti:

  • Primo volumeISBN-10: 8820336634 e ISBN-13: 978-8820336639
  • Secondo volumeISBN-10: 8820336642 e ISBN-13: 978-8820336646
  • Terzo volumeISBN-10: 8820336650 e ISBN-13: 978-8820336653

PRO! - È un corso classico, ma meno “copiato dai libri giapponesi delle elementari”, così, grazie a qualche spiegazione in più e ai molti esercizi presenti, potrete studiare da soli con una certa facilità. Purtroppo è l’unico altro corso disponibile in italiano ed utilizzabile anche da autodidatti^^.
CONTRO! - (1) Come tutti gli altri corsi è comunque fatto ad “esempio→esercizio”, quindi la maggior parte delle volte dovrete immaginare, guardando l’esempio e la traduzione, il senso della costruzione grammaticale che avete davanti e replicarla nell’esercizio. (2) Vi suggerisce che kanji studiare unità dopo unità, ma ad un passo molto lento, troppo lento a mio parere… sono 2136 kanji, prendersela comoda non ha senso.

Se volete ancora qualche parola per fare un confronto tra i due corsi, potete guardare nei commenti, o commentare a vostra volta.

…e non ci sono altri libri/corsi di lingua giapponese?!

Sì ci sono, ma difetto enorme, non presentano la scrittura (esempi tutti in roomaji), per cui non mi sento di consigliarli: vi perdereste quella che è forse la parte più affascinante del giapponese e, se questo non vi interessa perché siete tipi pratici, restereste pur sempre degli analfabeti.

C’è però chi per un motivo o per l’altro preferirà questo approccio. Quindi ecco due corsi che potreste provare

Comprendere e parlare giapponese. Lezioni ed esercizi. Con soluzioni. Con 3 CD Audio è un testo in due volumi e tre CD (per completezza è quindi preferibile al successivo). Inoltre l’autrice è Matilde Mastrangelo (la stessa della grammatica Hoepli), quindi quantomeno affidabile.

Impara il giapponese con Zanichelli. Questo invece è un volume con 2 CD audio.

Con il prossimo post vedremo che grammatica scegliere (-_^)/°”

233 thoughts on “Libri (in italiano) per lo studio del giapponese

  1. Scusate se faccio una domanda stupida ma non ho capito se nei 3 vol di giapponese a fumetti si studiano anche i kanji oppure bisogna prendere dei vol a parte

  2. Io li ho tutti e 3, e dal primo all’ultimo spiegano grammatica, verbi, aggettivi ecc…
    L’ultimo si puo dire che è un livello avanzato. Per i KANJi se vuoi sempre con l’aiuto dei manga c’è : Il Giapponese coi manga, sempre della Kappaedizioni

    1. è disponibile in italiano se si potresti darmi un link o il titolo esatto
      se non è disponibil in italiano potresti consigliarmi un altro libro per lo studio dei kanji in italiano grazie infinite

        1. Non so, per il momento ti posso dire che se trovo qualcosa ti faccio sapere, ma se cerchi bene nell’indice di questo blog c’è’ una sezione ben fatta sui kanji, ora sono via se riesco domani ti posto il link, ma con un po’ di pazienza dovresti trovarla anche tu.

  3. Ciao! Innanzi tutto, complimenti per il tuo sito!
    Io sono sempre stato un appassionato della cultura giapponese, in particolare del nihon eiga 🙂
    Il mio sogno sarebbe quello di imparare il giapponese, impresa ardua che tentai 2 anni fa con Rosetta Stone (non lo pagai, ovviamente) ma era fin troppo ripetitivo e mi lasciava troppi dubbi grammaticali.
    Ora sono intenzionato a riprendere ma sono disorientato sulla scelta dei libri da adottare. Essendo autodidatta non pretendo di diventare un “mostro” in questa lingua ma almeno saperla comprendere discretamente e saper comunicare più o meno decentemente.
    Questo articolo è abbastanza esaustivo ma ti chiedo un parere più “terra a terra”: uno come me, di 22 anni, che lavora 8 ore al giorno, riuscirebbe davvero in questa impresa? E secondo te, qual è il metodo più completo ed efficace?
    Sono stato troppo logorroico ma spero che tu possa risolvere questi miei dubbi atroci!!
    Grazie in anticipo e tanti cari saluti 🙂

    1. Il metodo giusto è non cercare scorciatoie come fanno i più… è il metodo più difficile. Il libro scelto non è importante quanto dedicare allo studio tutti i giorni un tempo fisso, fosse anche solo un’oretta al giorno.
      Lavorando ti sarà sicuramente pesante tornare a casa e ritrovarti ad aver ancora altro da fare, ma se persisti, certo, ce la puoi fare eccome.
      In bocca al lupo! ^__^

  4. per chi voglia comprare giapponese a fumetti vol 1 non fidatevi di unilibro che dice normalmente disponibile in 3-5 giorni perchè io l’ho ordinato e pagato e sono 3 settimane che lo aspetto ma non è ancora arrivato

      1. non hanno dato nessuna informazione su quanto ci mette ad arrivare in magazzino dopo questa settimana è passato un mese da quando l’ho ordinato se non mi arriva entro fine settimana prima telefono a unilibro e se non mi dicono niente cerco di cancellare l’0rdine

    1. non si trova su internet… io con inmondadori ho bestemmiato per un mese…
      vedete nelle librerie, magari quache copia si trova…io ho avuto un c**** mai visto, dato che al 15° giro in Giunti era lì che mi aspettava….

  5. Ciao! Qualche titolo di libro scritto in inglese invece? Forse lo hai già scritto in qualche altro post. ma non ho saputo trovarlo. Grazie fin da ora!

  6. Per me “Il Giapponese a Fumetti” è sopravalutato
    si trovo in Inglese a questo link
    http://jpplaza.com/download/Ebooks/Japanese-in-Mangaland/
    in Italiano ci sono le anteprima dei 3 volumi quì
    http://nipoweb.com/docs/giapponese-a-fumetti-lezione1.pdf
    http://nipoweb.com/docs/giapponese-a-fumetti-lezione2.pdf
    http://nipoweb.com/docs/giapponese-a-fumetti-lezione3.pdf
    Quà un anteprima del Libro “Impara il giapponese con Zanichelli”
    http://consultazione.zanichelli.it/fileadmin/catalogo/assets
    /a04.9788808129734.pdf

  7. incredibile ma vero in TUTTI i siti per acquistare online “il giapponese a fumetti vol1” è finito 🙁 !! consigli su dove posso trovarlo???grazie

  8. Ciao!
    Innanzitutto complimenti per il sito. Sono un’amante della cultura giapponese e l’anno scorso ho iniziato a studiare un po’ la lingua.
    Se posso permettermi, a chi sa l’inglese consiglio il “GENKI”. È diviso in textbook e workbook. Ho iniziato col libro rosso della Hoepli (sola grammatica) ma è stato difficile imparare qualcosa partendo da zero senza l’aiuto di qualcuno perché non sapevo la pronuncia di alcuni “dittonghi”/kana, non sapevo il lessico e nemmeno l’alfabeto. Cosi io e il mio ragazzo (anche lui appassionato) ci siamo rivolti a un centro lingua e abbiamo fatto un corso base di 20 ore con una madrelingua (bravissima e adorabile). È stata lei a consigliarcelo (unico difetto: il prezzo! Se avete l’occasione, acquistatelo su amazon.com per risparmiare qualcosina) però a mio parere è un libro fatto molto bene, completo e chiaro. Una volta finito il corso, siamo andati avanti un po da soli abbastanza facilmente. Poi io ho lasciato perdere a causa degli esami universitari, ma ora che sto finendo gli studi ho intenzione di riprendere in mano il mio giapponese e fare più esercizi e prossimamente contattare la madrelingua per riprendere le lezioni. Il vantaggio di avere un’insegnante giapponese è enorme. Io sono molto curiosa e poter sapere il punto di vista di un giapponese o chieder loro domande sulle loro abitudini è fantastico.
    Recentemente ho visto un altro corso oltre a quello dell’hoepli. Si chiama “impara il giapponese con Zanichelli”. Per caso l’hai visto o provato? Qualcuno mi sa dire un parere?
    Grazie in anticipo e buon giapponese a tutti 🙂

    1. Non lo conosco… se devo consigliare un libriccino in italiano però consiglio “Grammatica pratica giapponese. Con esercizi di autoverifica” di Marino Susanna (Zanichelli) …e al tempo stesso di evitare la Speziali perché si tratta di testi troppo semplici, poco più di frasari buoni a livello puramente introduttivo.

  9. Ciao, sono molto interessato a comprate i volumi de “Il giapponese a fumetti”, ma purtroppo il primo volume è introvabile e non so per quanto ancora lo sarà. Per questo dovrei rivolgermi ai libri della Heopli.
    Ciò che vorrei chiedere è se fosse possibile integrare il primo volume della Heopli al secondo e terzo volume de “Il giapponese a fumetti”, così da trovare un compromesso.
    Purtroppo non li ho visionati e non saprei se tale operazione possa essere fattibile o meno.

    Grazie in anticipo! ^^

    1. Il corso Hoepli copre più cose, così, in linea di principio, potresti fare come dici, senza perdere argomenti. Tuttavia il vero scopo del giapponese a fumetti è iniziare a studiare senza annoiarsi o rinunciare per frustrazione, quindi dipende da te e dal tuo atteggiamento verso lo studio.
      Se ti va bene un libro in inglese che è anche un compromesso tra i due stili (ed è un libro solo) prendi japanese demystified (nb nei siti delle case editrici ho trovato spesso errori sulla Y della parola demystify, demystified, quindi se non lo trovi prova a sostituirlo con una “i” o a cambiargli posizione).
      NB l’inglese è semplice e chiunque abbia fatto inglese alle superiori può leggerlo… inoltre il libro comprende degli utili esercizi (ma puoi comunque prendere l’eserciziario de il giapponese a fumetti per averne di più a disposizione).

  10. Ho comprato “Il giapponese a fumetti” ma in francese, perché in italiano é introvabile oltre ad essere molto più caro. Mi piace, devo dire che é ben fatto ed é complementare al corso di giapponese che frequento.

  11. Ciao!
    Ho intenzione di imparare il giapponese e il mio livello di inglese è abbastanza buono e mi chiedevo se mi puoi consigliare qualche libro in inglese per imparare il giapponese (ho sentito che sono fatti meglio) sia per i kanji sia per la grammatica, insomma qualcosa di completo 😀 complimenti per il sito, tra quelli che ho visitato fin’ora, è quello fatto meglio:)

  12. E un’altra domanda: bisogna imparare a leggere kanji e hiragana (per esempio con un libro del genere http://www.zanichelli.it/fileadmin/catalogo/assets/a04.9788808061997.pdf ) prima di comprare libri come l’hoepli oppure l’hoepli serve anche per imparare a leggere? Non capisco neanche se dobbiamo prima imparare a leggere e poi la grammatica o il contrario..
    Non so se si è capito, ma ho le idee mooolto confuse.. Help! 🙂

    1. OK grazie 🙂 credo che prenderò the grammar textbook.. Solo due domande, per sicurezza: non è necessario avere conoscenze pregresse di giapponese per poterlo studiare, giusto? Ed è “completo” da solo, o devo comprare altri libri? Grazie mille per le tue risposte assolutamente tempestive, in altri blog devo aspettare settimane prima di avere una risposta ^.^

      1. Non servono conoscenze pregresse ed è completo… se vuoi esistono altri libri però. L’eserciziario correlato al corso (che prenderei) e quello per esercitarsi nella scrittura (di cui non vedo l’utilità) i kanji non sono questa impresa impossibile, serve solo costanza e cercare di appassionarsi invece di spaventarsi.
        NB il libro c’è con o senza CD e puoi prendere i CD anche a parte se non erro.
        Ultimamente potrebbero aver fatto una diversa edizione, avevo sentito qualcosa in merito ma non ho capito bene e non ricordo dove. Se ci capisci di più fammi sapere per favore.

  13. Il primo libro che presi fu quello della Hoepli, e dopo le prime pagine, mi spaventai parecchio XD Successivamente ho acquistato “il giapponese a fumetti” ed è stato il paradiso *_* Le regole erano chiare, la grammatica pure, un libro molto ben strutturato 🙂
    Parallelamente mi è stato regalato “Il giapponese in 30 giorni”. Nella sua semplicità, l’ho trovato molto schematico, strutturato per chi vuole parlare piuttosto che addentrarsi nella scrittura u_u Anche in questo caso, grammaticalmente parlando, c’erano schemi molto chiari sulle varie strutture.
    Attualmente, nel mio corso di giapponese, stiamo utilizzando “Japanese for busy people”. In questo libro ho riscontrato alcune difficoltà inizialmente, dovute al fatto che dovevo abituarmi al nuovo “metodo”: dedurre certe espressioni e strutture dagli esercizi.
    Fortunatamente, avendo alle spalle, gli altri libri, il tutto mi risulta molto più semplice, rispetto a chi non ha masticato proprio nulla di giapponese 😀
    Per i kanji, dopo una lunga ricerca, ho iniziato ad utilizare “Kanji in Mangaland”. Per ora mi sto trovando bene, ma sono solo al primo capitolo >O<

  14. Ciao!
    Volevo chiederti un parere sul libro: Impara il giapponese con Zanichelli.
    Che ne pensi? A me sembra buono, ma vorrei sentire la tua opinione.
    Grazie!!!!!!

    1. Francamente l’ho sfogliato, ma non lo ricordo. Io ti consiglierei piuttosto Grammatica pratica di giapponese, della Marino, se vuoi un libro piccolo e più “classico” (rispetto, che so, al giapponese a fumetti), ma io sono per l’approccio grammaticale, perché se non capisco il perché di quel che studio, non lo ricordo… però forse sono solo io^^.
      Ciao! ^__^

        1. Non è d’obbligo, no. La grammatica torna utile, mentre sono dell’idea che se prendi un corso “corposo” (non frasari o corsi tipo “il giapponese in un mese”) è sufficiente… non dico che uno vale l’altro, perché ci sono metodi più adatti, corsi scritti con vero impegno, ecc., ma l’importante è usarlo e non perdersi alla “ricerca del corso perfetto” (cosa che ho fatto a lungo e in cui sto ricadendo ora che studio cinese: devo trattenermi a forza).

          In bocca al lupo per lo studio! ^___^

  15. Ciao, come prima cosa devo dire che il sito è stupendo complimenri, seconda cosa avrei bisogno di un consiglio, vorrei iniziare a studiare giapponese da autodidatta e visto che il giapponese a fumetti vol 1 ormai è diventato un libro introvabile volevo chiederti se il primo vol della hoepli + la grammatica andavano bene per iniziare?
    il mio dubbio è per poter studiare con il primo vol della hoepli devo gia conoscere hiragana e katakana o è il libro stesso che mi insegnerà a comprendere hiragana e katakana?
    se per caso per poter studiare con la hoepli dovessi gia conoscere hiragana e katakana potresti consigliarmi dei libri in italiano (il mio inglese è un pò scarso) per impararli grazie mille

  16. Ciao a tutti,
    ma è veramente introvabile!!!
    Avevo ordinato su feltrinelli sia il primo che il secondo volume, il secondo mi è arrivato il primo dopo circa 20 giorni, ho ricevuto l’annullamento.
    Come posso trovare il primo volume? Qualcuno disposto a venderlo usato?

  17. Stessa cosa è successa a me; Feltrinelli ora mi sente bene bene perchè è inutile dire disponibile per farti comprare gli altri libri se poi il primo non c’é.
    Anche io sono alla ricerca di qualcuno che lo venda usato o che gentilmente lo metta in Pdf online da scaricare. Sarebbe un vero aiuto!
    Grazie Chiara

Fatti sentire!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.