Come si può vedere la cantante è figlia di una coppia mista e così si spiega il nome (in katakana), Teruma (trascrizione, con tutta probabilità, di Telma).
La canzone invece è stata l’ending di un anime sorprendentemente bello, Shion no Ou, che racconta di una ragazza, Shion, che, pur se giovanissima, è già una campionessa di shougi (gli “scacchi giapponesi”). Piccolo particolare: Shion non parla, è muta. Il suo non è un limite fisico, ma psicologico. Da bambina infatti ha vissuto un trauma terribile e da allora non riesce più a proferire parola.

L’anime si svolge raccontando delle gare di Shion e, in parallelo, del suo trauma del passato e del pericolo che torni presto a tormentarla… inutile dire che ve lo consiglio caldamente, anche se l’idea di vedere un anime di shougi non vi appassiona, merita un tentativo: potrebbe sorprendere anche voi come ha sorpreso me ^__^

Fatti sentire!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.