Miti – Chi non ha la forma in -te iru e chi ha solo quella (seconda parte)

shiru ka boke

Eccoci a concludere quanto iniziato nel post precedente. Oggi ci concentriamo su 知る shiru, un altro verbo che, come nel caso di naru, ha la fama di comparire solo alla forma in -te iru… e invece, lo vedete nella vignetta sopra, le cose non stanno come dice il vostro corso di giapponese (^__^ “)

Il verbo 知る shiru, venire a sapere

A differenza di naru 知る shiru, bisogna riconoscerlo, si usa molto poco alla forma base, si usa più che altro alla forma in -te iru in effetti (sempre che si tratti di forma affermativa, ma su questo torneremo dopo).

Il motivo, prima che alla sua natura, è legato al significato: shiru NON è il verbo “sapere”, come spesso ci troviamo a tradurlo, ma “venire a sapere”.

Il verbo shiru, venire a sapere, si comporta da verbo istantaneo (anche qui lasciamo perdere la precisione a favore dell’efficacia) e quindi possiamo dire che shitte iru rappresenta lo stato in cui ci troviamo dopo esser venuti a sapere qualcosa, cioè indica che sappiamo qualcosa… che è proprio quel che vogliamo dire di solito. Quindi

知る shiru = venire/vengo/verrò a sapere (qualcosa)
知っている shitte iru = lo so/so (qualcosa)

知った shitta = sono venuto a sapere (qualcosa)
知っていた shitte ita = lo sapevo/sapevo (qualcosa)

A ben pensarci però non capita spesso di voler dire “lo verrò a sapere”, no? Diciamo pure “praticamente mai”. Ecco perché è raro incontrare “shiru”… ma si incontra, sia chiaro.

A) 知ることは自分が変わること。(frase di Yourou Takeshi)
shiru koto wa jibun ga kawaru koto.
Venire a sapere ( = conoscere) è cambiare ( = significa che noi stessi cambiamo)

B) 俺が知るかよ。
ore ga shiru ka yo.
Che vuoi che ne sappia!/Sai che me ne frega! (cfr. l’immagine sotto e quella a inizio articolo)

shiru ka yoC) どうやって前田さんが結婚することを知ったの?
douyatte maeda-san ga kekkon suru koto wo shitta no?
Come sei venuto a sapere (del fatto) che Maeda si sposa?
R1: テレビで知ったのよ。terebi de shitta yo.
L’ho saputo dalla TV (poniamo si tratti di una persona famosa)
R2: お母さんから・お母さんに教えてもらったよ。
okaasan kara/okaasan ni oshiete moratta yo.
Sono venuto a saperlo da mia madre.

Tra l’altro questo esempio ci dice che se la fonte della nostra informazione è una persona non dobbiamo usare “A-san kara/A-san ni shitta”. Possiamo usare “X kara shitta” se abbiamo capito qualcosa da X… quando cioè X è stato “l’indizio” che ci ha permesso di venire a sapere/conoscere qualcosa, ma quella X non dovrebbe essere una persona… e dico “dovrebbe” perché in effetti si incontra lo stesso, ma non è rispettoso e andrebbe evitato.

Lo strano caso della forma negativa di 知る shiru

Nel vedere ora l’uso di shitte iru/shitte imasu ne approfittiamo per introdurre un altro argomento chiave legato a shiru: il suo negativo… che NON è shitte inai/shitte imasen.

shiranai vs shitte iruQuando andiamo a rispondere ad una domanda del tipo “sai (o non sai) la cosa X?”, la risposta affermativa usa shitte iru, come la domanda; d’altronde in italiano usiamo il verbo “sapere” e abbiamo detto che “sapere” si traduce con “shitte iru”, non con “shiru”. Tuttavia se vogliamo rispondere negativamente… allora il nostro “non lo so” non è diverso da “non sono venuto a saperlo”! Ecco perché la risposta negativa sarà shirimasen e non shitte imasen.

1) あの人の名前を知っていますか。
ano hito no namae wo shitte imasu ka.
Sai come si chiama quella persona?
いいえ、知りません。いいえ、知っていません。
iie, shirimasen. iie, shitte imasen.
No, non lo so/Non ne ho idea.

2) 前田さんが結婚することを知っていますか。
maeda-san ga kekkon suru koto wo shitte imasu ka
Sai (già) che Maeda si sposa?
いいえ、知りませんでした。
iie, shirimasen deshita.
No, non lo so ( = (lett.) non sono venuto a saperlo).

Perché in una abbiamo il passato e nell’altra no? Prendiamo sempre la traduzione letterale… Nel caso (1) dico letteralmente che “non vengo a saperlo” (tuttora non lo so), mentre nel caso (2) dico “non sono venuto a saperlo” e uso il passato perché ora che mi è stato detto, finalmente lo so (la domanda comprende l’informazione in questione), quindi il mio non sapere è ormai concluso (ora so), ecco perché qui c’è il passato! …O perlomeno, diciamo che se ce la spieghiamo così, assume un senso accettabile, non trovate?

Un fatto a dir poco curioso, poi, è che questa seconda situazione è (quasi) l’opposto di quanto succede quando facciamo una domanda sul completamento di un’azione: lì era la forma in -te iru a saltare fuori all’improvviso, lasciandoci perplessi…

(一時に) もう食べましたか。
(ichiji ni) mou tabemashita ka
(all’una di pomeriggio) hai già mangiato?
まだ食べていません。
mada tabete imasen
Non ho ancora mangiato.

Le due cose non sono collegate direttamente, ma notiamo che se inseriamo mou e mada anche nella frase su Maeda, diventa tutto ancor più simile: “(mou) shitte imasu ka. (mada) shirimasen deshita, cioè “Lo sai già?” “No, ancora non ero venuto a saperlo (ma ora lo so perché me lo hai detto)”. Perché questa somiglianza? Perché la forma in -te iru di shitte iru riguarda “il completamento di un’azione che ha effetti sul presente”, un argomento avanzato, cui però abbiamo accennato perché la corrispettiva forma negativa (il mancato completamento di un’azione), che ritroviamo in frasi tipo “mada tabete imasen”, è un argomento da N5. NB se volete leggere di più in proposito, l’articolo è questo: La forma (mada) V-te imasen.

Ma torniamo a 知りません shirimasen perché non è finita!

Finora abbiamo visto due casi. Primo caso, ci viene chiesto se sappiamo o no qualcosa (la frase del nome); secondo caso, ci viene chiesto se sappiamo o no qualcosa e così facendo veniamo a saperla (la frase del matrimonio). Ora vediamo altri due casi. Stavolta ci viene chiesta, in modo diretto, una certa informazione: terzo caso, ci viene chiesto se sappiamo una certa cosa, ma chi parla non vuole una risposta “sì/no”, come prima, vuole un’informazione; quarto caso, ci viene chiesta un’informazione che si suppone noi conosciamo (p.e. ci riguarda direttamente).

Nel caso numero tre nella domanda troviamo ancora il verbo shiru, ovviamente alla forma in -te iru. Le possibili risposte negative sono due (R1 e R2). Possiamo usare shirimasen o wakarimasen per dire sostanzialmente la stessa cosa, ma la sfumatura è diversa e bisogna esserne consapevoli…

前田さんの卒業した大学がどこか知っていますか。
R1: 知りません。shirimasen. = Non ne ho (la più pallida) idea. (Molto netto, secco)
R2: 分かりません。wakarimasen. = Non lo so. (OK!)

Nel caso numero quattro nella domanda non c’è necessariamente il verbo shiru, ma soprattutto la domanda riguarda in prima persona chi dovrebbe rispondere… Dunque è impossibile non averne genuinamente idea, vi pare? Una risposta data con shirimasen sarà troppo brusca… la sentirete usare, forse, ma se siete voi a parlare dovete stare bene attenti, perché usarla a sproposito può essere molto scortese.

今晩、予定はどうなっていますか。
R1: 知りません。shirimasen. = E che ne so?! Lasciami in pace! (Scortese!)
R2: 分かりません。wakarimasen. = Non lo so. (OK!)

Dunque fate molta attenzione a cosa dite perché:

  1. grammaticalmente parlando, non potete reagire a una domanda con “shitte imasu ka” rispondendo con “shitte imasen”.
  2. rispondere con “shirimasen” per dire “non lo so”, sarà grammaticalmente corretto, ma può essere troppo secca come espressione o anche molto cortese, a seconda del contesto

Va infine detto che, quinto caso, c’è un altro uso particolare del negativo di shiru, che trovate nelle immagini qui sopra: (mou) shirimasen! può essere usato anche se non in risposta a una domanda, ovviamente, semplicemente come a dire “basta, non voglio più saperne nulla!”, quando ci siamo davvero stufati di una certa situazione o persona. Spesso è seguito da “yo” o da “kara (ne)” se il tono è esplicativo (tipo “perché guarda che io non voglio saperne più nulla, ok?!”).

Per una serie di immagini con questi usi più particolari di shiranai/shirimasen (“non ne ho idea” e “non voglio saperne nulla”), potete vedere la galleria di immagini a chiusura dell’articolo.

この記事へのコメントをどうぞ! ヾ(。>﹏<。)ノ゙✧*。

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...