Etimologia – Horror Kanji (5) – Rosso fuoco!

Per la rubrica di etimologia “Horror Kanji”, oggi vedremo il kanji di “rosso”, cioè 赤 SEKI, aka, akai.

L’immagine che vedete qui sopra riassume l’etimologia di di solito viene raccontata, ovvero, più o meno “rosso come il fuoco”, quindi disegniamo un fuocherello e rendiamo così l’idea di rosso, ma è un’immagine quantomeno edulcorata della reale origine di questo kanji…

Siete pronti ad avere paura?

Il kanji di 赤 si è evoluto parecchio nel tempo, e le forme che ha assunto non sono solo quelle che vedete nell’immagine qui sotto… l’essenziale però viene sempre rispettato

etimologia kanji rosso aka

…l’idea di base è ben visibile nel secondo kanji da sinistra, che raffigura un condannato a morte sopra una pira, bruciato sul rogo. Per effetto del tremendo calore il corpo si gonfia, la pelle bruciata si lacera e il sangue ne fuoriesce …quasi sembra spruzzare in ogni direzione. Questo sangue sì che, chiaramente, è ROSSO!

E voi che pensavate magari all’immagine di qualche bastoncino e di due fiammelle…

In altre versioni si nota  sempre una persona sopra un fuoco 火 ma stavolta la persona in questione non è data dal kanji di persona 人 bensì da quello di 大 grande (che raffigura una persona a braccia aperte, per dare l’idea di grande). Probabilmente per chiarire che il corpo si ingrandisce. O forse forse raffigura la persona legata a un palo sopra il fuoco, purtroppo l’etimologia è ben lontana dall’essere una scienza esatta, ma quel che resta invariato è il succo della storia… o dovrei dire il sangue?! ( ゚Д゚)

E anche per questa volta è tutto… alla prossima! 😉 😉

6 pensieri su “Etimologia – Horror Kanji (5) – Rosso fuoco!

  1. Più che horror questo è splatter kanji: descrizione minuziosa di quello che succede ad un corpo sul fuoco, il tutto in pochi tratti di pennello…geniali e macabri!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.