N5 in sintesi – Gli usi della te-kei (2): l’imperativo

Gli usi della ~て形 (o テ形) te-kei o “forma in -te” L’imperativo Come detto, la forma in -te ha numerosi usi. Uno di questi è l’imperativo, quella forma verbale che uso per dare dei comandi. Ad esempio se prendessi un politico – di cui non faremo il nome – e lo buttassi giù da un… Read More

N5 in sintesi – Gli usi della te-kei (1): la posizione nella frase

Gli usi della ~て形 (o テ形) te-kei o “forma in -te” La forma in -te ha numerosi usi. Cominciamo a vedere qual è la posizione del verbo/aggettivo posto alla forma in -te all’interno dell’intero periodo. Innanzitutto un piccolo ripasso di italiano, poi, quando ci saremo chiariti sui termini, vedremo di iniziare con l’argomento “forma in… Read More

N5 in sintesi – La forma in -te: negativo, passato e forma cortese

~て形 te-kei (forma in -te) – particolarità La scorsa volta abbiamo iniziato a trattare la te-kei, て形 (o テ形), o “forma in -te”. Dobbiamo finire gli argomenti lasciati indietro, cioè la forma negativa, il passato e la forma cortese… Siete pronti? Perché sappiate che sono in arrivo varie sorprese. La te-kei è così, non finisce… Read More

N5 in sintesi – La forma in -te: come si costruisce

~て形 (o テ形) te-kei o “forma in -te” La te-kei, て形 (o テ形), o “forma in -te” è detta così perché appunto finisce in -te. Come detto è molto simile al passato (che difatti si indica spesso come ta-kei, た形 o タ形), anzi è identica ma finisce in E invece che in A. La te-kei… Read More

N5 in sintesi – Ripasso sugli aggettivi

Gli aggettivi in -i e gli aggettivi in -na Agli aggettivi ho dedicato due lezioni nel corso “non in sintesi”, quello che trovate a questo indirizzo (con vari argomenti grammaticali trattati in modo ampio e completo). Tuttavia ho pensato potesse essere utile un ripasso per vedere le principali forme, invece di una semplice lezione sul… Read More

N5 in sintesi – Il passato alla forma piana

~た e だった (-ta e datta) ☑ 意味: La forma passata è quella che rappresenta una situazione in cui l’azione è del tutto conclusa, compiuta, passata appunto (a volte si dice “perfetta” o “perfettiva”). Già la volta scorsa abbiamo affrontato l’argomento per la forma cortese, molto semplice da costruire, oggi vedremo la forma piana. Affronteremo il… Read More

N5 in sintesi – Il passato alla forma cortese

でした e ~ました (deshita e -mashita) ☑ 意味: La forma passata è quella che rappresenta una situazione in cui l’azione è del tutto conclusa, compiuta, passata appunto (a volte si dice “perfetta” o “perfettiva”). でした (pronuncia desh-tà) è il passato affermativo cortese del verbo essere ~ました (pronuncia màsh-ta) è il passato dell’ausiliare verbale ~ます e serve… Read More

Domande (3) – La forma in “no desu”

Su richiesta di Lucka e Tenshi La forma in のです “no desu” spesso contratta in “n-desu” è una forma abbastanza complessa, nel senso che è difficile da capire perché non ha un vero corrispettivo italiano e spesso non viene tradotta. Come prima cosa, però, specifichiamo che del のです esiste anche la forma piana, esistono cioè… Read More

N5 in sintesi – Jaarimasen/janai(desu), il negativo del verbo essere

じゃありません・じゃないです/じゃない (jaarimasen, janai desu/janai) ☑ 意味: verbo essere (come copula!) alla forma negativa cortese; “janai desu” è meno formale di “jaarimasen”. La corrispettiva forma piana è semplicemente “janai”. ☑ 例文: boku wa sensei janai desu (un po’ meno formale e più comune) boku wa sensei jaarimasen (più formale e quindi meno comune) Io non sono un insegnante… Read More

N5 in sintesi – desu e da, il verbo essere (come copula)

です/だ (desu/da) ☑ 意味: verbo essere (come copula!); sono, sei, è, siamo, siete, sono. だ (da) ha lo stesso significato, ma risulta più colloquiale/maschile/brusco ☑ 例文: ooi! boku da! Takeshi da! Eeehi! Sono io! Sono Takeshi! watashi wa gakusei desu Io sono una studentessa ore wa yankii da zo (ehi! guarda che) io sono un teppista! anata… Read More